CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Perizia psichiatrica per l’uomo che ha gettato la moglie nel Lario

Più informazioni su

Questo l'orientamento della magistratura ticinese per Marco Siciliano, il 32enne che sta collaborando anche se non ha ancora fornito tutti i riscontri richiesti. L'episodio ormai quaranta giorni fa a Laglio. Una perizia psichiatrica. Per sondare la mente e capire se era capace di intendere e volere. La magistratura ticinese (Procuratore pubblico Rosa Item) sembra orientata su questa strada per accertare le capacità di Marco Siciliano, 32enne di Castel San Pietro, accusato del delitto della moglie Beatrice Sulmoni – incinta di quattro mesi – poi gettata nel lago a Laglio. E lì ritrovata seminuda ormai 40 giorni fa. Siciliano, da quanto è stato possibile accertare, sta collaborando con polizia e Procuratore generale anche se i riscontri che lui ha fornito non sembrano del tutto completi. In particolare su dove ha tenuto il cadavere della donna dopo averla uccisa e prima di gettare il corpo in acqua. Escluso, al momento, l'aiuto di altre persone. Avrebbe fatto tutto da solo.

Più informazioni su