CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tanti tedeschi ed inglesi, meno giapponesi sul Lario in tre mesi

Più informazioni su

Questi i dati ufficiali diffusi dall'assessore provinciale Mojoli dell'inizio di 2010 a Como. Dato ancora parziale, ma che lascia ben sperare per il resto dell'anno. Le strategie per il futuro. Arrivi e presenze in crescita rispetto ai primi tre mesi dell'anno scorso: rispettivamente +7% e +9%. Più presenze negli agriturismi rispetto che negli alberghi od hotel, ma bene anche i Bed&Breakfast lariani. Il dato ufficiale del turismo comasco lo ha fornito oggi l'assessore provinciale Achille Mojoli in una conferenza stampa. E' chiaro che i numero sono decisamente parziali e riguardano i primi tre mesi del 2010, ma lasciano ben sperare anche per il resto dell'anno. "Siamo solo all'inizio – precisa Mojoli – ma questo trend ci lascia ottimisti per il resto della stagione".

Tante presenze, dunque, anche se il tempo (tra gennaio e marzo) non è stato bellissimo.La parte del leone (con picchi fino al +60%) la fanno tedeschi ed inglesi. Tanti anche i russi che si vedono sul Lario, bene pure i cinesi. Stabili gli americani, mentre il calo marcato è dei giapponesi. Sia come presenze che come arrivi. Ed ora si pensa anche ale strategie per il futuro:"Per i prossimi mesi – aggiunge l'assessore Mojoli – abbiamo in programa incontro con giornalisti stranieri e tour operator. A loro saranno riservate visite mirate per far vedere le bellezze di questo territorio. Saranno poi loro a portarci le persone…".

Più informazioni su