CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E domenica al Sinigaglia arriva un Lecco davvero disperato…

Più informazioni su

Resta confermato il divieto alla trasferta per i supporter blucelesti. L'attaccante lariano Gennaro Fragiello:"Dobbiamo fare di tutto per vincere". E gli avversari cambaino mister: Magoni lascia, ecco Ratti.

Il divieto per i tifosi del Lecco, ad essere presenti allo stadio Sinigaglia di Como, è pienamente confermato. Non potranno intervenire i supporter blu-celesti per l'attesissima sfida di domenica, l'ultima di campionato. Quella che mette in palio la salvezza per il Como ed un possibile posto nei play out per i blu-celesti. Un “no” che arriva già dall'Osservatorio per le manifestazioni sportive e che la Questura di Como ha ribadito con forza anche quest'oggi. Nonostante voci che arrivano in senso contrario, proprio dalla sponda lecchese, e che accreditano un possibile cambiamento di idea. Al momento tutto rimane confermato. Divieto assoluto per i tifosi del Lecco ad essere presenti domenica allo stadio di Como, dove potranno entrare solamente i supporter lariani residenti nel territorio della provincia.
 
Domenica un incontro decisivo per il Como, dopo la sconfitta di Cremona. Partita persa e un po’ di amarezza per la squadra di mister Brevi e Strano che sperava di portare a casa il risultato. “La partita è stata come quella dell’andata – ha commentato alla redazione l’attaccante Gennaro Fragiello – Loro hanno fatto poco e sono riusciti a vincere. Con due tiri in porta hanno fatto sei punti. Noi però abbiamo fatto una buona partita”. Non c’è tempo da perdere però e il Como pensa già al derby di domenica prossima, quando al Sinigaglia arriverà il Lecco. Gli ospiti tenteranno di tutto per ottenere i play out. “Dobbiamo fare di tutto per vincere. Perché con una vittoria potremmo raggiungere l’obiettivo di tutto l’anno, cioè la salvezza – conclude Fragiello – La tensione ci aiuterà a prepararci ancora meglio”.

A Lecco, intanto, confermato il cambio in panchina: Oscar Magoni ha presentato le dimissioni che sono state accettate dalla società. Al suo posto è stato chiamato Gabriele Ratti in collaborazione con il responsabile dell'area tecnica Antonio Pasinato. Loro due, dunque, in panchina a Como per cercare il "miracolo" ed evitare la retrocessione diretta del club.

Più informazioni su