CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’agguato di martedì a Merone: il ferito migliora costantemente

Più informazioni su

Il 40enne ferito dai killer è ormai considerato fuori pericolo di vita. Presto potrebbe essere interrogato dai carabinieri di Como che indagano sull'agguato. Ma difficilmente dirà qualcosa. Migliora costantemente. Tanto che ormai è davvero fuori pericolo. Un quadro clinico confortante quello di Luigi Di Pinto, il 40enne di Monguzzo ferito martedì mattina da una raffica di proiettili esplosi da due killer da distanza ravvicinata sulla rampa di accesso alla nuova Valassina a Merone. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, resta ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Lecco. E presto, già forse anche nelle prossime ore, potrebbe anche essere sentito dai carabinieri di Como – reparto operativo – che stanno indagando sul brutale agguato dell’altro giorno. Ma è davvero difficile poter pensare ad un aiuto investigativo da parte del ferito, raggiunto da quattro dei dieci colpi esplosi da distanza ravvicinata contro la sua Nissan Micra. Paura ed apprensione anche per i familiari lo potrebbero “frenare” nel dire qualcosa agli inquirenti.

Più informazioni su