CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I carabinieri li cercano, ma nessuna traccia dei killer di Merone

Più informazioni su

Primo giorno di indagini dopo il brutale agguato di ieri mattina sulla rampa di accesso alla nuova Valassina. Non si trova chi ha sparato a Luigi Di Pinto: dieci colpi verso la sua Nissan Micra per ucciderlo. Non si trovano. Spariti nel nulla. I carabinieri gli stanno dando la caccia, ma dei due feroci killer che ieri mattina hanno sparato all'auto di Luigi Di Pinto, 41enne di Monguzzo, già noto alle forze dell'ordine, nessuna traccia. Ricerche in tutta la provincia di Como, ma senza esito. L'agguato (vedi precedenti lanci) è avvenuto sulla rampa di accesso alla nuova Valassina a Merone. Di Pinto, sulla sua Nissan Micra, aveva appena lasciato la casa della compagna quando una Fiat Punto ha affiancato la sua auto. E sono partiti dieci colpi di pistola calibro 9, quattro dei quali lo hanno ferito ad addome e schiena. La vittima è riuscita a salvarsi anche perchè nessun proiettile lo ha colpito in zone vitali. Di Pinto è tuttora ricoverato all'ospedale di Lecco in prognosi riservata: è stato operato ed il decorso post-intervento sembra più che buono.

Più informazioni su