CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’ultima frontiera della truffa: adesso si spacciano per i nipoti!

Più informazioni su

Doppio tentativo sventato nelle ultime ore a Como. Ma la conferma che persone senza scrupoli sono sempre pronte a colpire alle spalle di chi è in difficoltà psicologica. La Questura:"Fate molta attenzione". Un doppio tentativo di truffa. Quasi analogo. Due pensionate nel mirino, entrambe di Como. Che ricevono telefonate – e non è escluso sia la stessa persona – da sedicenti nipoti che chiedono aiuto economico imminente. L'ultimo esempio, segnalato dalla Questura oggi, è di una pensionata residente in città, 77enne, che si è vista richiedere 12.000 euro. "Ti prego, aiutami nonna – questo il tenore della chiamata -. Poi ti restituisco tutto, ma non dire nulla". E così la malcapitata, spaventata e confusa, è andata in banca con il taxi che il sedicente nipote le ha fatto arrivare vicino a casa ed ha chiesto di prelevare. Cassiera e vice direttore del Credito Bergamasco si sono accorti che qualcosa non andava. La donna era nervosa, confusa. Le hanno chiesto spiegazioni. Poi hanno chiamato il 113. Una pattuglia della squadra volante ha poi provveduto a tranquillizzare la donna e ad accompagnarla a casa. Spiegandole che quei soldi non erano per nessuno. Ieri un episodio analogo ai dani di un'altra anzuiana che abita a Como.

"E' la conferma – spiega il Questore Massimo Mazza – che ci sono sempre in circolazione persone senza scrupoli. Persone che non si fermano davanti a nulla. Agli anziani diciamo sempre di fare attenzione e di chiamare, in caso di dubbio, il 113. Grazie stavolta allla sensibilità degli impiegati dela banca, la truffa è stata sventata. Ma – conclude Mazza – non sempre è così…".

Più informazioni su