CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Schianto a Brienno: ora la Procura lariana vuole spiegazioni

Più informazioni su

Restano forti le tensioni tra gli inquirenti lariani e quelli ticinesi, dopo il grave incidente costato la vita ad un 53enne. Dal pm la richiesta di una ricostruzione cinematica per stabilire la dinamica dell'accaduto.

Si aprono le polemiche dopo l’incidente avvenuto mercoledì mattina a Brienno, costato la vita ad Enrico Nobili. Il 53enne di Anzano del Parco era in sella al suo scooter quando è avvenuto l’impatto con un’auto della polizia cantonale ticinese. Gli agenti erano in servizio sul lago di Como per le indagini sulla morte di Beatrice Sulmoni. La donna ritrovata nel lago a Laglio lo scorso mese di marzo. Gli inquirenti svizzeri non avevano alcuna autorizzazione dalla Procura di Como ad intervenire. Nessuno a Palazzo di Giustizia, infatti, era informato del loro arrivo sul Lario. Per questo ora dalla Procura della Repubblica di Como la richiesta di ulteriori chiarimenti. L'uomo è deceduto dopo il grave schianto provocato da una manovra azzardata da parte dell'auto della polizia ticinese. Il conducente è indagato per omicidio colposo. Per capire le cause dell’incidente, dal pm Massimo Astori, la richiesta di una ricostruzione cinematica della dinamica. L’auto coinvolta nello schianto resta sotto sequestro. Ieri è stata eseguita, dal medico legale, Luca Tajana, l’autopsia sul corpo di Enrico Nobili. I funerali dell’uomo molto probabilmente si terranno lunedì

Più informazioni su