CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

E ieri mattina in Prefettura l’incontro su sicurezza e “movida”

Più informazioni su

Questi i temi trattati nella riunione del comitato. Prefetto, sindaco e forze dell’ordine hanno programmato una serie di interventi nello zone "a rischio" della città. Forse una revisione dell'ordinanza.

Maggiore sicurezza per i cittadini e tutela per i residenti del centro città dal rumore dei locali pubblici. Questi i temi trattati ieri in Prefettura a Como, nella riunione del comitato di ordine e sicurezza pubblica. Prefetto, Sindaco e Forze dell’Ordine hanno programmato una serie di interventi nelle “zone a rischio”. In particolare, nei prossimi giorni, è previsto lo sgombero della Ticosa dai senzatetto.  Le altre due aree interessate dai controlli sono quella in via Tommaso Grossi (ex Baden Powell) e Piazza Roma. In via Tommaso Grossi più che lo sgombero è previsto l’intervento dei servizi sociali, come spiegato dal prefetto Michele Tortora:”non esiste un problema di ordine e sicurezza pubblica. Si è creata più una situazione di degrado e disagio per le persone. Verrà messo a punto un progetto di normalizzazione della situazione per gli individui in difficoltà”. In piazza Roma, infine, ogni giorno un agente sarà incaricato di monitorare l’accattonaggio molesto e la presenza di parcheggiatori abusivi.

 

Altro tema trattato ieri, quello della “movida”. La nuova proposta potrebbe essere quella di limitare l’apertura solo a quei locali che mettono a rischio la tranquillità dei residenti e l’ordine pubblico. Dal sindaco Bruni, infatti, la proposta di una revisione dell’ordinanza (per il momento non ancora varata) “anti-movida”, dopo le forti polemiche sorte.”La chiusura anticipata riguarderà solo i locali che provocano grave disturbo – ha dichiarato il sindaco Bruni – per i locali che non creano problemi si sta valutando la possibilità di poter prolungare l’orario”.

Più informazioni su