CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rebbio, pensionato fuori pericolo dopo il ferimento per 15 euro

Più informazioni su

Si delineano i copntorno dell'episodio di ieri sera in via Spartaco. Il 40enne poi fermato dalla polizia, sotto choc, avrebbe colpito l'uomo per un piccolo debito. Deve rispondere anche di tentata estorsione. Un litigio, la violenta aggressione. Per un presunto debito di 15 euro. Proprio così. Sconcertante fin che si vuole, ma è successo questo ieri sera in via Spartaco a Rebbio, in un condominio al civico 13. Un ferimento – con in pestacarne come arma – che poteva avere anche drammatiche ripercussioni se i vicini non fossero intervenuti subito, allertati dalle urla della vittima. Giuseppe Rigamonti, 82 anni, è stato poi portato d’urgenza all’ospedale Sant’Anna con una seria ferita al cranio. Ma se l’è cavata ed oggi i medici lo hanno praticamente dichiarato fuori pericolo. Resta in osservazione e sotto controllo per i postumi della violenta aggressione subita.

Folle e senza senso. Ad opera di un vicino di casa, il 40enne Roberto Di Giuseppe, poi rintracciato dalla polizia in un bar di Grandate ed arrestato. Il Pm di turno in Procura a Como, Mariano Fadda, gli contesta non solo il tentato omicidio, ma anche la tentata estorsione per aver chiesto i soldi. 15 euro per piccoli interventi fatti nello stabile di via Spartaco e forse mai saldati dal pensionato anche se su questo le versioni sono discordanti. Di Giuseppe, apparso sotto choc agli agenti, verrà interrogato dal Gip di Como per la convalida del fermo già lunedì mattina.

Più informazioni su