CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Si, mi aspettavo queste critiche. Ma una soluzione va trovata”

Più informazioni su

L'Assessore al commercio di Como, Etta Sosio, risponde così in redazione dopo essere finita nella bufera per gli orari di chiusura dei locali. "E' solo una proposta, deciderà il sindaco". Proteste anche su internet. "Le critiche e le proteste ? Si, lo ammetto: me le aspettavo tutte. Avete visto cosa è successo a Milano con il sindaco Moratti…". Etta Sosio, assessore al commercio del comune di Como, replica così alla redazione nella rubrica "In poche parole" alla bufera scatenata dalla proposta di chiudere i locali a mezzanotte in città. "Capisco le esigenze dei giovani e dei ragazzi, ma vanno capite anche quelle di chi abita vicino ai locali. Ed allora una soluzione va pure trovata….".

Per la Sosio, protagonista della rubrica di oggi di CiaoComo Radio (intervista integrale ascoltabile on-line ndr), i tempi per una soluzione non sono lunghi. "Due, tre settimane al massimo. Poi, avvicinandosi anche la stagione estiva, bisogna avere le idee precise". L'assessore, però, ribadisce e rilancia:"E' solo una proposta, niente di concreto. Proposta che può essere modificata. Ma la parola definitiva e finale spetta al sindaco".

Ed intanto contro questa ventilata chiusura in anticpo di bar e locali, ecco che su internet scatta la protesta. Su Facebook, infatti, creata la pagina "No alla chiusura dei bar a mezzanotte, già ci avete tolto il lago" che vanta al momento oltre 1.700 iscritti. Numerosi i commenti lasciati, molti anche spiritosi.

Più informazioni su