CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Olindo, altra lettera dal carcere:”Frigerio, non sono stato io…”

Più informazioni su

L'ex netturbino di Erba torna a farsi vivo alla vigilia della ripresa del processo di appello. Chiama in causa direttamente il superstite ed il maresciallo Gallorini. Spedita in esclusiva a Mediaset. "Lei, signor Frigerio, sa che non sono io ilo suo aggressore…. Non sono stato io quella sera. Ma in quel periodo drammatico della sua vita – senza rendersene conto e contro la sua volontà – il maresciallo Gallorini le ha fatto dire ciò che lui voleva dicesse: vale a dire il mio nome". Olindo Romano alza il tono alla vigilia della ripresa del processo di appello per la strage di Erba. E lo fa con una lettera inviata – in esclusiva – alla redazione di Mediaset proprio oggi. Domani si ritorna in aula e la tensione cresce. Domani parlerà il terzo legale della coppia di Erba, il professor Nico D'Ascola, sollecitando in particolare la perizia psichiatrica. Ma quello che fa discutere oggi è questa nuova lettera, la terza con cui Olindo (anche per conto della moglie), continua a professarsi innocente.

Più informazioni su