CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I baristi di Como insorgono:”Assurdo chiudere alla mezzanotte”

Più informazioni su

Reazioni critiche e piene di rabbia alla bozza del Comune sulla regolamentazione degli orari degli esercizi pubblici. Molti preoccupati per le opere richieste per poter ottenere la deroga:"Rischio chiusura". No al "coprifuoco" della mezzanotte. No alla chiusura anticipata dei locali. I baristi di Como insorgono compatti dopo la proposta del Comune di regolamentare orari e modalità di chiusura dei locali pubblici. Si chiude a mezzanotte, ma chi vuole ottenere la deroga si deve mettere in regola con una serie di opere costose. Tra cui l'insonorizzazione dei locali. Molti dei gestori ora tremano e si dicono preoccupati. Il rischio di chiusura dell'attività è concreto visto che in pochi si possono permettere interventi per 30/40.000 euro per andare avanti fino alle 2 di notte (come adesso). Da Palazzo Cernezzi, intanto, nessun commento dopo aver lanciato la proposta. L'assessore al commercio Etta Sosio resta delle sue idee, ma non si sbilancia oltre. Si limite a confermare che questa "è solo una bozza, niente di definitivo". Verso di lei le critiche non solo di baristi, ma anche di Confcommercio e di due colleghi della giunta come Gaddi e Scopelliti.

Più informazioni su