CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rapine inventate, adesso anche l’associazione per delinquere

Più informazioni su

Pesanti accuse rivolte ai fratelli Farioli, titolari della gioielleria Trilogy di Turate. Oggi notificata in carcere una severa ordinanza di custodia cautelare. Frode alle assicurazioni per 750.000 euro.

Rapine inventate. Per truffare assicurazioni (facendosi poi rimborsare per 750.000 euro) e per raggirare anche i fornitori, mai pagati. Per una cifra superiore agli 800.000 euro. Sono le pesanti contestazioni che i carabinieri di Turate e la Procura di Como fanno ai componenti di quella che viene giudicata come una vera e propria banda. Una associazione per delinquere finalizzata a truffare assicurazioni e fornitori. Oggi i quattro hanno ricevuto in carcere – dove già si trovano da mesi – una copiosa e severa ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip Alessandro Bianchi. Principali destinatari i fratelli Otello ed Oscar Farioli, di Turate, titolari della gioielleria Trilogy di via Roma. Dove, secondo le risultanze dei carabinieri, le due rapine denunciate sarebbero in realtà state inventate. I soldi ricevuti dalle assicurazioni, come risarcimento, mai utilizzati per pagare i fornitori, pure molto esposti.

Non solo i Farioli in questa autentica associazione per delinquere secondo militari e Procura. Anche i presunti complici – poi diventati successivamente estortori – Marco Angelini, 50enne di Cesano Maderno (Milano) ed Antonello Carraro, 50 anni, di Biella.

Più informazioni su