CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Le paratie e le proteste di Sant’Agostino:”E’ un disastro totale”

Più informazioni su

Rabbia tra i residenti raccolta dalla redazione. Disappunto per come il cantiere sta procedendo. Strada ristretta e proteste di chi abita e lavora in zona. Contestato, in particolare, il periodo scelto per i lavori.

“E’ un disastro totale. Non ci si aspettavamo che restringesse la strada così tanto e neanche che fosse così brutto”, un residente della zona di Sant’Agostino, coglie l’occasione di esprimere il suo disappunto per il secondo lotto del cantiere delle paratie, i cui lavori sono partiti ufficialmente ieri. “Già eravamo messi male per i parcheggi, ora siamo bloccati in tutto e per tutto”. Commenta anche una famiglia seduta ad un tavolino: “Stamattina stiamo facendo colazione qui sul lungo lago e probabilmente sarà l’ultima volta fino a fine lavori. Cioè a luglio… Anche se non ci crede nessuno”. Sullo sfondo, tra loro e il lago, si muovono in continuazione gli scavatori.

 

E gli esercenti della zona sono altrettanto inviperiti. Al bar Golosità la titolare cerca di minimizzare:  “Stanno lavorando, era una cosa da fare –  ma poi prosegue – Speriamo solo che non duri tanto e che non facciano le cavolate che hanno fatto sul lungo lago Trento”. Molti, tra cui gli esercenti del bar Golosità, contestano il periodo scelto per i lavori, da aprile a luglio: “ Un lavoro così, nel mese di aprile, sul lungo lago con l’inverno che c’è stato, vuol dire tagliarci completamente la stagione. E’ un lavoro che va fatto, speriamo solo che facciano in fretta, speriamo che non si ripeta quello è successo nell’altro cantiere delle paratie.”

Più informazioni su