CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Aggressione in centro a Campione, preso anche il capo-banda

Più informazioni su

Si tratta di un rumeno di 26 anni, spietato e feroce. Si faceva chiamare "Corleone" da amici e conoscenti. I carabinieri, che lo hanno rintracciato in un campo Rom, lo hanno fermato ieri a Mantova. Preso anche lui. Il feroce e temibile capo della banda. Che si faceva chiamare “Corleone” da amici e conoscenti. All'anagrafe Cristian Valentin Curelan, 26 anni, rumeno. Per i carabinieri di Campione d’Italia – che lo hanno rintracciato a Mantova ieri dopo un lungo pedinamento – è lui il capobanda che ha portato altri quattro connazionali – tutti già fermati – nell’abitazione di un dipendente del casinò di Campione lo scorso 7 marzo. Una brutale rapina nella sua abitazione all’interno della piccola enclave italiana in Ticino. L'uomo, dopo aver aperto la porta, è stato legato, picchiato e poi derubato di diversi preziosi orologi che aveva nella sua casa.

“Viveva solo di proventi di queste rapine” hanno spiegato oggi i militari di Campione. 26 anni, rumeno, dopo l’aggressione a Campione è riuscito a dileguarsi: si è nascosto in un campo rom alla periferia di Torino. Lì i militari lo hanno rintracciato. Lui, come tutti gli altri complici, sono stati riconosciuti dalla vittima di questa aggressione.

Più informazioni su