CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Donna nel lago, tutta la competenza ticinese. Anche l’autopsia

Più informazioni su

La Procura di Como ha disposto il trasferimento della salma della 36enne infermiera di Mendrisio. L'esame verrà eseguito nelle prossime ore dal medico legale indicato dal Procuratore pubblico Item. E' un caso tutto ticinese. Dall'inizio alla fine, passando per un intermezzo comasco con il ritrovamento del corpo di Beatrice Sulmoni, inferiera di 36 anni, rinvenuta semi nuda venerdì scorso nelle acque di Laglio nel Lario. Dopo l'identificazione ed il fermo del marito (Marco Siciliano, 32 anni, fisioterapista di Chiasso), le autorità italiane hanno deciso di farsi completamente da parte. E così stamane il Pm Antonio Nalesso ha disposto l'immediato trasferimento della salma della donna – con un profondo taglio alla gola – dall'obitorio del Sant'Anna al centro di Medicina legale di Bellinzona. E lì, su indicazione del Procuratore pubblico Item, sarà svolta l'autopsia. L'esame, per stabilire le cause esatte del delitto, già nelle prossime ore. Forse domani.

Più informazioni su