CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Paga profumi con un assegno rubato: condananto a due anni

Più informazioni su

Tre anni fa un raggiro a due orefici napoletani dopo essersi finto intermediario di una gioieleria di Lugano. Ora una nuova stangata per un 42ernne comasco, di fatto irreperibile. L'episodio è del 2003. Ha fatto spese grosse in una profumeria di via Milano a Como. Al momento di pagare ha rifilato un assegno da 5.400 euro alla commessa (5.000 per la merce, gli altri 400 per avere il resto in contanti). Peccato che quell'assegno era rubato e, dunque, non coperto. Quando la ragazza si è accorta era troppo tardi. Un episodio che risaqle a quasi 7 anni fa alla "Charme" di via Milano. Il protagonista – accusato di truffa e ricettazione – è Francesco Guidotti, 42enne comasco, di fatto irreperibile. Oggi il giudice monocratico di Como Gianluca Ortore, su richiesta del Pm Vanessa Ragazzi, lo ha condannato a due anni e quattro mesi di reclusione.

Ma Guidotti non è nuovo a simili episodi: tre anni fa era stato indagato – e poi condannato – per aver ragirato con una consumata abilità due orefici napoletano. Si era finto un insospettabile mediatore per conto di una gioielleria di Lugano e li aveva accompagnati lì'. Poi ha preso pietre preziose ed un diamante di enorme valore ed è entrato nel negozio. I due orefici non lo hanno più visto. Nè lui, nè i preziosi e l'anello….

Più informazioni su