CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Brevi parte male ed il Como frana a Verona: è fuori dalla Coppa

Più informazioni su

Netta sconfitta degli azzurri guidati in panchina dall'ex capitano e da Strano. Ma la formazione mandata in campo è stata decisamente sperimentale. Garà già finita dopo pochi minuti di gioco. Un Como decisamente nuovo, sperimentale, con alcuni giovani. Contro un Verona deciso e preciso, aggressivo. La prima ufficiale da mister di Oscar Brevi (anche se lui è andato in panchina come calciatore) in coppia con Ottavio Strano è stata una scoppola ieri sera a Verona in Coppa Italia di Lega Pro. Un pesante 6-0 ieri sera al Bentegodi in una gara già segnata dopo pochi minuti e praticamente chiusa al 45esimo visto che i padroni di casa erano già in vantaggio di 4-0. Nella ripresa gli scaligeri hanno solamente aumentato il bottino e messo il sigillo al passaggio di turno. Ora il Como si concentra sul campionato, vero obiettivo della stagione, e sulla sua delicata situazione. Brevi e Strano inizieranno oggi a preparare la sfida casalinga di domenica con l'Arezzo, gara da non sbagliare assolutamente.

A Verona sono rimasti a riposo tanti titolari. Come Ezio Brevi, come Ardito (che lavora con la maschera protettiva al viso per la frattura del setto nasale) ed anche Cozzolino. In porta ha giocato Zappino ed è stato abbastanza incolpevole sui 6 gol incassati. La coppia Brevi-Strano ha provato Bretti come "suggeritore" dietro un troppo isolato Guazzo. Ma ieri sera gli azzurri non sono mai stati pericolosi. Uniche occasioni da rete, in avvio di ripresa, con Riva (alto sulla traversa) e Mbida che ha sbagliato una bella occasione. Poi il buio totale. Ma la testa era al campionato. Anche Oscar Brevi, il neo-mister, lo aveva detto chiaramente:"Questa partita non ci voleva…".

Più informazioni su