CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Scialbo pareggio con il Pergocrema. Como, ma dove sei finito ?

Più informazioni su

Torna in gol Guazzo, ma non basta agli azzurri per fare bottino pieno. Il pari avversario nella ripresa ad opera. Infortunato Ardito: ginocchiata al viso. E la curva inizia a contestare. Le pagelle di Mario Molteni.

Un’altra minestrina per i lariani contro un Pergocrema per niente irresistibile. Il pari è figlio di una prestazione certamente volonterosa ma senza sprazzi tecnici di rilievo Per lunghi tratti ci si è affidati alle iniziative personali lasciando da parte schemi da squadra vera ed è un peccato perché di individualità tra le file azzurre ce ne sono. Alla fine, se andiamo a contare i tiri in porta, dobbiamo riconoscere agli ospiti un tabellino migliore  rispetto al nostro,in particolare nella ripresa quando il Como non ha praticamente mai tirato verso la porta difesa da Colombi mentre Malatesta è stato chiamato in causa almeno in un paio di interventi decisivi. La classifica si muove ma di questo passo ci sarà parecchio da soffrire.

La presenza in campo di Guazzo dal primo minuto al fianco di Cozzolino non è sembrata dare risposte particolarmente incisive nonostante la rete messa a segno dall’attaccante e il suo grande impegno. La partita vede un buon avvio per i ragazzi di mister Di Chiara che cercano di mettere subito alle corde gli avversari. I primi minuti vedono alcune iniziative di Franco in fascia sinistra con ripetuti tentativi di Cozzolino e Guazzo. Passata la paura il Pergocrema cerca di distendersi e all’11’ Degano ha la palla giusta in piena area lariana ma, invece tirare di potenza, cerca il colpo d’esterno e permette a Malatesta di respingere. La partita non ha grandi sussulti con le due squadre che faticano a prendere il possesso del centrocampo. Il Como non riesce a tenere bassa la palla e si affida a lanci lunghi e solo qualche sgroppata del solito indomito Franco crea qualche problema alla difesa ospite. Un sussulto al  32’  quando Preite colpisce con la fronte il cross proveniente dalla sinistra e la palla si stampa sulla traversa, nell’azione seguente Guazzo riesce a girarsi e invia un rasoterra che colpisce il palo.

Un incidente mette ko Ardito che, colpito involontariamente al viso da una ginocchiata di un compagno, è costretto ad abbandonare in barella il campo. Al suo posto entra Riva che si posiziona in mezzo al campo;  al 42’ i lariani si sbloccano: palla messa in mezzo alla perfezione da Bruno dalla sinistra, in mezzo all’area è pronto Guazzo che incorna di dovere e spedisce la sfera sotto la traversa della porta difesa da Colombi inutilmente proteso in tuffo.  La ripresa vede gli ospiti spingere e al 7’ Florean è bravo a rubare la palla e a calciare con l’interno del piede destro una palla che s’infila alle spalle di Malatesta. Comincia a regnare una grande confusione in campo, entrambe le formazioni sembrano abbandonare i pochi schemi di gioco ed affidarsi più che altro alle iniziative dei singoli che peraltro non riescono a brillare. Il fischio finale arriva con il Pergocrema in avanti e tra i mugugni della curva che invita i lariani a mostrare…. “carattere”.

LE PAGELLE  di Mario Molteni

 

MALATESTA: 6 Dire che non ha colpe sulla rete subita potrebbe sembrare retorica ma è proprio così, un bel tiro a giro di Florean lo mette ko. Si riscatta con altre parate alla grande.

MAGGIONI: 6 Di energia ne ha da vendere anche se a volte non ha le idee chiare.Bene nella ripresa quando gli avversari calano e lui si propone in avanti.

FRANCO: 6/7/ Nella prima parte è lui a dare fastidio alla difesa ospite con le sue sgroppate. Col trascorrere dei minuti gli prendono le misure e diventa tutto più difficile.

BRIOSCHI : 5/6 Non è in grande giornata, in occasione della rete del Pergocrema va in confusione.

PREITE: 5  Poco impegnato ma sembra piuttosto legnoso nelle entrate.

ARDITO: 6 Finchè sta in campo tiene bene la posizione ed è il solito argine in mezzo al campo. Auguri  e speriamo di vederlo presto in campo.

KALAMBAY: 6 Buona prestazione dell’esterno azzurro, nella ripresa si spegne.

SALVI: 6 Tanto fiato  e grinta. Cerca di costruire e con l’ingresso di Riva al posto di Ardito fa una bella coppia.

GUAZZO: 6 Il bomber è tornato? Una rete non fa primavera ma scalda i cuori, tanta volontà e credito per il futuro.

COZZOLINO: 5/6 Inspiegabile gara sottotono. Tutti si attendono da lui giocate importanti ma oggi non è così e allora il mister lo richiama.

BRUNO: 5 E’ ancora lontano dalla forma migliore, non riesce ad inserirsi nel gioco della squadra anche se c’è bisogno di lui.

Più informazioni su