CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Di Bari ora non vuole più sentire scuse:”Iniziamo a fare i punti…”

Più informazioni su

Il presidente del Como invita la squadra a reagire alla vigilia della trasferta di Alessandria. Domani pochi tifosi sugli spalti visto il divieto. Di Chiara intenzionato a mandare in campo Guazzo dall'inizio. "Non siamo una squadra da primi quattro posti. Ma neppure da penultimo posto dove siamo adesso. Ma non voglio fare drammi. Ai ragazzi ed all'allenatore dico solo una cosa: adesso iniziamo a fare punti perchè le possibilità ci sono…". Un monito deciso e chiaro quello di Antonio Di Bari alla vigilia della trasferta di domani (ore 15) ad Alessandria, seconda trasferta di seguito per il Como di Di Chiara. Gara importante anche per gli strascichi della finale play-off di giugno, vinta dagli azzurri. IN quell'occasione il tecnico azzurro è stato espulso e poi squalificato. La tensione non è passate e Di Chiara – dalla sua postazione di domani – non vivrà certo un pomeriggio facile.

Il tecnico sembra intenzionato a mandare in campo, dall'inizio, un Como a trazione anteriore. Con Guazzo e Facchetti coppia d'attacco, forse con Cozzolino più arretrato a centrocampo anche se non è detto che andrà così. Terraneo dovrebbe trovare spazio, come domenica contro il Figline, a centrocampo. Difesa invariata: dentro Preite e Brioschi, fuori Rudi e Oscar Brevi. Zappino in porta al posto dello squalificato Malatesta.

Pochi tifosi sugli spalti. Ad Alessandria i supporters lariani non potranno entrare su decisione dell'Osservatorio delle manifestazioni sportive. Sono stati pochini coloro che, con tessera del tifoso, hanno prenotato il biglietto per domani al "Moccagatta".

Più informazioni su