CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como sbanda paurosamente e cade male anche con il Figline

Più informazioni su

Gli azzurri superati anche dalla non trascendentale formazione toscana per 2-0. Gara in salita dopo 26 minuti: espulso Malatesta per un fallo da ultimo uomo. Segna Chiesa dal dischetto, poi il raddoppio. Azzurri poco incisivi. Altro ko. E fanno due di seguito. Dopo il Perugia, il Como esce con la testa bassa ed una brutta sconfitta anche a San Giovanni Valdarno contro il non irresistibile Figline: 2-0 il finale di una partita sempre controllata dai padroni di casa di mister Torricelli. Il Como ha avuto una gara tutta in salita. Pronti via ed i padroni di casa si fanno minacciosi. Poi al 26esimo è Malatesta, il portiere, ad uscire su un avversario lanciato verso la sua porta. Atterrato e rigore inevitabile. Come pure il "rosso" al portiere azzurro che deve uscire anzitempo. Mister Strano, in panchina al posto dello squalificato e sempre più in bilico Di Chiara, mette dentro Zappino in porta e toglie Ezio Brevi. Ma Enrico Chiesa, dal dischetto, mette dentro l'1-0.

Passano appena sei minuti ed il Figline trova il bis. Palla in area per Redomi che calcia e mette dentro. Nulla da fare per Zappino, al suo debutto in maglia lariana. Il Como sbanda. Accusa il colpo. Cerca si di reagire, ma lo fa con poca lucidità. Solo Facchetti (al 41esimo) sbaglia una ghiotta occasione sotto porta. Poi niente altro. Ripresa con ritmi blandi e Como che, invano, ha cercato di rimettere in carreggiata la gara. L'inferiorità numerica si è fatta sentire. Poche occasioni, la più nitida ancora con Facchetti sul finale.

Di Chiara ora rischia grosso visto che con questa sconfitta il Como scivola in basso nela classifica, ad un passo dal baratro. Oggi il tecnico romano ha fatto debuttare Terraneo e mandato in tribuna Balleri ed Adobati. Non è servito.

Più informazioni su