CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como ora è davvero in crisi ed il Perugia espugna il Sinigaglia

Più informazioni su

Seconda consecutiva sconfitta tra le mura amiche con una sfortuna autorete di Ardito. Non bastano i cambi della ripresa per modificare il risultato. Rimandata la presenza di Stefano Borgonovo. Le pagelle di Mario Molteni.

Domenica amara per i lariani che subiscono la seconda sconfitta consecutiva tra le mura di casa. Va detto subito che però il verdetto è ingiusto e penalizza troppo i ragazzi di mister Di Chiara che hanno lottato per tutta la gara alla pari con un Perugina che si è trovato inaspettatamente in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete di Ardito. Meglio la riprea per i com’aschi che hanno gettato in campo tutte le energie di cui disponevano e la grinta giusta per ottenere il pari ma la sorte non è stata benevola. Certo ora la crisi di risultati si fa pesante e la panchina del mister lariano traballa, ma i ragazzi hanno dato tutto nel corso dei novanta minuti. Problemi ci sono nel fornire palle giocabili in avanti anche se Franco e Adorati hanno spinto lungo le fasce. Spesso si è visto Cozzolino rientrare alla ricerca di palle da giocare ma, lo ripetiamo, alla fine il risultato è ingiusto.

E’ stata rimandata la presenza di Stefano Borgonovo a causa di qualche linea di febbre, l’annuncio è stato accolto con dispiacere dei tifosi presenti allo stadio che lo avrebbero voluto salutare di persona ma un lungo applauso all’indirizzo del bomber è comunque scoppiato naturale sugli spalti. L’avvio è veloce con gli ospiti che già al 2’ con  capitan Bondi che, dopo una serpentina, si fionda in area e spedisce un missile all’indirizzo di Malatesta che riesce a smanacciare in angolo. Pochi secondi e il portierone azzurro è chiamato ad una uscita alla disperata al limite della propria area per evitare a Del Core di centrare la porta. Si giunge al 21’ quando, dai venti metri ci riprova Bondi, il suo tiro viene involontariamente intercettato da Ardito e la palla assume una traiettoria a palombella che mette fuori causa Malatesta. Sotto di una rete si scuotono i lariani due minuti più tardi con Cozzolino che cerca di sorprendere con una mezza girata  Benassi ma la mira sbagliata di poco.

Como pericoloso al 36’ ancora con Cozzolino che prende il volo sulla destra e fa partire una bordata  che finisce non lontano dai pali della porta umbra. E’ un momento buono per i ragazzi di mister Di Chiara che stringono nella loro trequarti i rossi, Kalambay ci prova dalla distanza ma la palla esce di poco al 39’. Nel corso dell’intervallo entrano in curva gli ultras azzurri rimasti all’esterno per protestare contro la tessera del tifoso. Al 6’ Del Core ci prova appena entrato in area con una sventola di collo piede ma Malatesta è bravo a rispondere smanacciando in angolo. Mister Di Chiara tenta la carta Guazzo al posto di Kalambay con il chiaro intento di rafforzare la pressione offensiva della propria formazione e al 15’, dopo una fantastica azione in fascia di Cozzolino, arriva il servizio per il bomber appena entrato che ha la palla per il pari sul piede ma sbaglia tutto spedendo a lato da buona posizione e con lo specchio della porta avversaria completamente aperto.

E’ un buon momento per i lariani che spingono e mettono alle strette gli umbri, al 26’ Brioschi incorna ma Benassi è pronto nella presa. Franco vola via in fascia e mette in mezzo numerosi palloni, sul primo va Facchetti ma è ancora bravo il portiere ospite ad evitare la segnatura con un balzo sulla propria destra. Gli ospiti badano a non scoprirsi troppo e rinunciano all’azione offensiva mentre i lariani continuano nel loro assalto alla disperata inutile ricerca del pari fino al triplice fischio di fine gara.

LE PAGELLE  di Mario Molteni
  

MALATESTA: 6/7 Sempre tra i migliori, sicuro tra i pali e preciso nelle uscite, in occasione della rete subita non può farci nulla tale è la sorpresa dell’improvvisa traiettoria della sfera dopo la deviazione di Ardito.

MAGGIONI: 5/6 Corre moltissimo ma a volte sempre fuori dagli schemi della squadra.

FRANCO: 6 Bene, con le sue sgroppate è uno dei pochi che cerca di sorprendere la difesa avversaria.

BRIOSCHI:6 Copre bene, si limita all’azione difensiva.

PREITE: 6 Esordio al Sinigaglia senza emozione per il difensore. Sicuro nella marcatura.

E. BREVI: 6 Parte bene, recupera una buona quantità di palloni, nella ripresa ci prova di testa ma è bravo il portiere umbro a non farsi sorprendere, si spegne col trascorrere dei minuti.

KALAMBAY: 5/6 Non riesce a trovare il ritmo giusto nonostante un buon avvio. Gioca bene quando sta in mezzo al campo, appare spaesato quando va in fascia.

ARDITO: 6 Il ritorno di Andrea è accolto con piacere dai tifosi, lui cerca di entrare subito in partita e si vede che la grinta è sempre la stessa di qualche anno fa. In occasione dell’autorete è sfortunato.

FACCHETTI: 6 Fa la sponda, è quello che gli chiede il mister e lui risponde:presente! L’intesa con Cozzolino sta crescendo ma manca l’appoggio dei centrocampisti alle punte.

COZZOLINO: 6/7 Il  bomber ha i piedi buoni, ma le polveri bagnate. Un peccato.

Più informazioni su