CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como si scusa per le code ai botteghini: riecco gli abbonamenti

Più informazioni su

La società chiede ai propri tifosi di avere pazienza ed invita ad acquistare i tagliandi in prevendita: costano meno e fanno risparmiare la fila di domenica. A giorni i nuovi dettagli per le tessere a prezzi ribassati.

Il Como si scusa. Lo fa pubblicamente con una nota del presidente Di Bari e del suo vice Rivetti per quanto accaduto domenica all'esterno dello stadio Sinigaglia con lunghe code di tifosi in attesa di acquistare il biglietto. La società ha invitato formale scusa ai supporters che hanno dovuto pazientare per quasi un'ora prima di entrare allo stadio anche se precisa che i disagi sono anche la conseguenza delle nuove e rigide normative decise in materia di sicurezza. E poi invita tutti, già per la gara interna del 20 settembre con il Perugia, a provvedere anzitempo ad acquistare i biglietti. In prevendita, tra l'altro, costano anche di meno. Poi invito formale alla società TicketOne di aprire altri punti vendita sul territorio per favorire i tifosi della provincia. Ed infine il Como fa sapere che entro pochi giorni verrà riaperta la campagna abbonamenti: la tessera, nonostante i due incontri già disputati, offrirà un notevole risparmio rispetto ai singoli biglietti (i prezzi ancora non resi noti).

La squadra, intanto, ha ripreso ieri la preparazione dopo il ko con il Novara. Ritrovo al centro sportivo di Casnate che per i prossimi due mesi – centro di Orsenigo in rifacimento – sarà il quartier generale azzurro. Da preparare la sfida di domenica a Viareggio. A finire nel mirino il capitano Oscar Brevi, non brillante nelle prime tre gare di campionato e domenica anche sostituito da Di Chiara. "Non c'è niente da dire – rilancia lui -. Criticatemi pure, tanto io ho le spalle larghe…". Delusione e rabbia per uno che come lui, a 42 anni, si sente messo in discussione come un ragazzino alle prime armi.

Più informazioni su