CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Qui Pechino: Coppolino “vede” la finale, la Sancassani delude

Più informazioni su

Prima giornata dei Giochi Olimpici in Cina e l'atleta canturino parte con il piede giusto: è il secondo nella specialità degli anelli. La ragazza di Bellagio deve sperare nei ripescaggi. La dedica di Rebellin.

Nel giorno dell’argento di Davide Rebellin, nella gara su strada di ciclismo, le Olimpiadi di Pechino iniziano con il piede giusto per uno dei più attesi comaschi. Andrea Coppolino è stato tra i migliori – secondo dopo il primo turno alla sua specialità, gli anelli – e si prenota per un posto da protagonista in finale. Obiettivo podio se riuscirà a mantenere calma e concentrazione. Anche se la strada da fare è ancora tanta. Oggi il ginnasta di Novedrate è stato forse anche eccessivamente penalizzato dai giudici nel valutare la sua prova. Un secondo posto, comunque, che lascia aperte tante speranze.


Non ha brillato, invece, la bellagina Sancassani. In coppia con la casertana Schiamone, nella eliminatoria del doppio femminile di canottaggio, le azzurre hanno chiuso ultime, staccatissime dalle favorite per l’oro padrone di casa che hanno dominato la gara. Tutto previsto o quasi anche se ora, per sperare di andare avanti, devono riscattarsi nelle prossime batterie di qualificazioni nei prossimi giorni. Domani in pedana lo spadista di Arosio Rota: buone chances di arrivare in alto per lui.

Ma da Pechino 2008 qualcuno ha ricordato anche il guizzo olimpico di Barcellona 92: uno scatenato Fabio Casartelli vince il titolo olimpico dopo una gara perfetta. Tre anni dopo la sua tragedia al Tour de France. Con Casartelli, in quella ormai lontana olimpiade, c’era proprio Rebellin, oggi secondo. E sul podio il suo pensiero né andato proprio al compagno di allora. “Penso che da lassù – ha detto il veneto – avrà fatto il tifo per me…”.

Più informazioni su