CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rovellasca concede il bis: dopo Pecci, in Cina anche la Cattaneo

Più informazioni su

Il paese della bassa comasca vanta ben due protagonisti alle Olimpiadi che scattano venerdì. Il medico del ciclismo già partito, oggi ha salutato genitori e fidanzato la giovane ostacolista:"Non mi pongo limiti…". Due in Cina. Un medico ed un'atleta. E' Rovellasca, il paese della bassa comasca, l'unico centro della provincia ad avere questa "doppietta olimpica". Sia Claudio Pecci, da anni medico della nazionale di ciclismo, che Micol Cattaneo, giovane ostacolista, abitano qui. E per Rovellasca è davvero un onore seguire, sia pure da migliaia di chilometri, questa avventura olimpica. Pecci, che segue Bettini e compagni, è a Pechino da domenica. Con l'obiettivo di fare il bis di Atene 2004:"Abbiamo un'ottima squadra anche senza Cunego – risponde dalla Cina – e puntiamo a fare bene. Abbiamo una grande squadra, cinque super atleti. Possiamo vincere ancora anche se il clima non è dei migliori ed il percorso abbastanza duro".

Ed oggi è partita da Rovellasca anche Micol Cattaneo, 26 anni, in forza al gruppo sportivo carabinieri dopo essere cresciuta nella società del paese. Alla quale va ora riconoscenza e gratitudine. Nella casa di via cavour, dopo mezzogiorno, ha salutato genitori e fidanzato ed è partita per Pechino. Dieci giorni di allenamenti e poi la gara – i 100 ostacoli donne – domenica 17. "Non mi voglio mettere limiti, nè fissare obiettivi – ha spiegato Micol con la divisa azzurra già addosso -. Parto e vediamo come andrà: sono già contenta così anche se in Cina voglio dare il massimo".

Più informazioni su