CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Corda si gode il suo secondo trionfo:”Ma qui è proprio speciale”

Più informazioni su

Il tecnico azzurro oggi negli studi di CiaoComo Radio per commentare la promozione in C2 ottenuta ieri. "Grazie ai tifosi: i loro cori mi hanno emozionato". Ad agosto sarà papà di Beatrice:"Momento magico". Meglio a Como che a Tempio. Qui c'è più gusto. "No, qui è davvero speciale…", corregge lui. Ninni Corda, il giovane tecnico sardo del Como, si goda 24 ore dopo il trionfo di Legnano. Una vittoria sull'Olginatese che vale la promozione in C2 attesa da anni. Tifosi in festa e lui in trionfo. Cori allo stadio, cori in piazza Cavour. E dai supporters una riconferma a furor di popolo sulla panchina azzurra:"Mamma mia che emozione – rivela il tecnico negli studi di CiaoComo Radio dove oggi ha registrato la puntata della rubrica "In poche parole" in onda domattina alle 6,30 e 9,30 -. I loro cori mi hanno emozionato. Grazie anche per l'affetto di tutto il campionato. Hanno capito anche i nostri momenti difficili".

Ninni Corda pensa già al futuro anche se la C2 è lontana. Ma lui non è impreparato:"Ho visto molte partite – ha rivelato – e penso di essere informato su quasi tutto. Su giocatori e squadre. Sarà un torneo difficile, è meglio iniziare a pensare subito a cosa ci aspetta…". Scontata la sua riconferma in panchina ? Il presidente Angiuoni non ha dubbi anche se ora sarà il numero uno ad affrontare il discorso della dirigenza con il suo socio Di Bari con il quale i rapporto sono sempre più tesi. "Io l'ho detto e lo ribadisco – spiega Corda in radio -. Qui resto ad occhi chiusi. E' una bella città nella quale mi sono sempre trovato bene. La gente è brava, ti lascia lavorare. Ho rifiutato offerte dalla C1, Como per me vale molto di più…". Un atto di amore o poco ci manca.

Amore non solo per la sua "creatura", ma anche per Marta, la compagna. Che ad agosto lo farà padre di Beatrice:"E' un momento magico – rivela un emozionato Corda -. La promozione in C2, la Copa Italia, la bimba in arrivo. Che posso chiedere di più.". Ed infine una autocritica dopo le tante, troppe, espulsioni di questa stagione:"E' vero – ammette il mister – qualche volta abbiamo esagerato io e Scanu. Ma le tensioni e le pressioni erano fortissime. Promettiamo di migliorarci il prossimo anno. Vedrete…".

Più informazioni su