CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Orsenigo, anche il presidente per l’ultima rifinitura:”Dai ragazzi”

Più informazioni su

Un carico Enzo Angiuoni stamane al quartier generale del Como a poche ore dalla gara che può regalare la promozione in serie C2. Corda ha cinque assenti e rivela:"Ho detto no alla C1, voglio restare qui".

C'è entusiasmo. C'è quella strana elettricità nell'aria, tipica dei grandi avvenimenti. Basta entrare dal cancello del centro sportivo di Orsenigo, quartier generale del Como di Ninni Corda. Vigilia della penultima partita della stagione, domani a Legnano (campo neutro) con l'Olginatese. Una gara che, se vinta, può regalare subito l'attesa promozione in serie C2 per gli azzurri dopo anni di purgatorio e diletantismo. Tutti carichi e pronti. E stamane, a dare la carica in più, è arrivato anche prima delle 10 il presidente Enzo Angiuoni. Elegante al solito, ha subito salutato i ragazzi prima dell'allenamento. Li ha spronati uno per uno con un "cinque" personalizzato a tutti. Poi si è intrattenuto a colloquio con mister Corda per qualche minuto. Per poi assistere all'ultima rifinitura prima della trasferta. "Certo che sono fiducioso – ha rivelato il numero uno del club azzurro -. Ci credo alla promozione, ci ho sempre creduto. Ai ragazzi ho detto di fare un ultimo sforzo e di non sbagliare. Ma sono certo che non sarà così". E se sarà C2 già domani, saranno in tanti sugli spalti di Legnano a fare festa. Ma Angiuoni chiama tutti a raccolta per domenica prossima:"Lì, al nostro stadio, faremo la vera festa per campionato e Coppa Italia".

Carico e sereno anche Ninni Corda, l'allenatore sardo che al suo primo anno sulla panchina del Como sta cogliendo un exploit davvero inatteso: C2 e Coppa. "Ma ai ragazzi ho ripetuto anche oggi di stare calmi e tranquilli. Dobbiamo ancora vincere domani, non è così scontato…". Tanto più che dovrà rinunciare a cinque giocatori: Guidetti e Greco infortunati, Farrugia, Cau e De Martis perchè squalificati. Anche lui dovrà restare in tribuna per squalifica e lascerà il posto in panchina al vice Scanu. "Ma non c'è problema…". Poi il tecnico sardo rivela tutto il suo amore per il Como:"Io voglio restare qui – ammette – anche se ho ricevuto offerte dalla serie C1. Ho detto no, non mi interessano. Voglio il Como". La sensazione è che Corda resterà in azzurro solo se rimarrà come presidente Angiuoni.

Più informazioni su