CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Quasi 70 minuti con un giocatore in meno, ma il Como non sbaglia

Più informazioni su

Archiviata la gara di ieri, al Sinigaglia, con l'Alta Vallagarina, ora si deve pensare alla finale di Coppa Italia: mercoledì lariani in Toscana. E domenica torna il campionato con la delicata trasferta di Trento.

“La cosa più importante in assoluto era mantenere la posizione in classifica, era necessario vincere, e considerando che abbiamo giocato 80 minuti in 10, era difficilissimo raggiungere l’obiettivo, ma ce l’abbiamo fatta. Questo dimostra per l’ennesima volta la forza di questo gruppo che veramente sta dando tante soddisfazioni alla società e alla città”. Queste le parole di Mister Corda all’indomani della gara disputata contro l’Altavallagarina che ha visto i lariani vincitori per 1-0.

L’Altavallagarina, l’ultima in classifica, si giocava la salvezza e pertanto non ha lasciato nulla di intentato…

"Per tutta la settimana ho detto che quella di eiri sarebbe stata la partita più difficile dell’anno ed è stato così. Sapevo che era una squadra che correva tanto, che avrebbe lottato fino alla fine e poi del resto fino ad ora non ci ha regalato niente nessuno, anzi".

Per la seconda volta consecutiva dopo soli 20 minuti siete rimasti in 10…come ha visto l’espulsione di Farrugia?

"Sicuramente non bene, è stata un’ingenuità gravissima che ci poteva costare un’intera stagione. Son cose che non hanno nessuna giustificazione e verranno presi dei provvedimenti nei confronti del ragazzo, perché veramente non era né il modo né il momento pe fare una cosa del genere".

Ieri ha vinto anche la Tritium contro la Solbiatese…il distacco in classifica continua a rimanere invariato segnale che entrambe le squadre non mollano.

"Sicuramente. Iiora non ci resta che vincere le rimanenti 3 partite. i e no, anzi. artita più difficile dell'rao me l’aspettavo l’ho già detto un mese fa che noi per vincere il campionato dovevamo fare 76 punti e ora non ci resta che vincere le rimanenti 3 partite senza guardare gli altri anche perché son sicuro che gli altri le vinceranno tutte".

Mercoledì c’è la finale Coppa Italia contro la Colligiana, un’altra importante gara, dopo la vittoria della scorsa settimana cosa si aspetta?

Pronostici non ne faccio, però mi aspetto  una grande prestazione come è stato all’andata sappiamo che troveremo moltissime difficoltà perché loro ci credono ancora, nel loro campo è faticoso giocare. I toscani, li conosciamo, per grinta e determinazione non sono secondi a nessuno quindi dobbiamo andare con la massima concentrazione.

Chi porterà con sé della squadra, di solito in Coppa si vede chi gioca meno in Campionato.

"Porteremo tutti perché l’ultimo capitolo di una competizione che ci ha visti protagonisti dalla prima giornata quindi è giusto che la rosa sia al completo, poi decideremo in base anche alle necessità del Campionato".

Ecco domenica prossima torna invece il Campionato giocherete contro il Trento, cosa può dirci di questa squadra?

"Partita durissima, contro una squadra che lotta ancora per non retrocedere e che sicuramente vorrà mettersi in mostra di fronte al suo pubblico e poi non dimentichiamo la rivalità tra le due tifoserie… "

Infortuni?

"No, per fortuna no. Credo che mancheranno solo Farrugia e Manzini che sono squalificati. Speriamo, dunque di avere a disposizione tutta la rosa".

Più informazioni su