CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Angiuoni e Di Bari si fermano qui:”Non andremo avanti assieme”

Più informazioni su

Lo ha confermato alla redazione di CiaoComo Radio il presidente azzurro nella registrazione della rubrica "In poche parole". "I tifosi sono la nostra forza: a loro dobbiamo regalare C2 e Coppa Italia. Poi vedremo…".
La coppia si divide. Intuibile dopo gli screzi delle ultime settimane, ora un pò "congelati" visto che c'è da pensare al finale di stagione. Ma i dissapori rimangono tutti. Ed è lo stesso presidente del Como Enzo Angiuoni, nella registrazione della rubrica "In poche parole" (ore 9,30, fm 89,4 di CiaoComo Radio) a spiegare che le loro strade si divideranno a fine stagione:"Di sicuro non andremo più avanti assieme – dice un categorico Angiuoni – Io mi auguro che, però, lui tenga fede alle promesse fatte". Il numero uno è misterioso anche sul futuro societario:"Vedremo, detto che io ed il socio Di Bari non proseguiremo, tutto il resto è da stabilire. Il terzo socio, Rivetti, mi auguro che possa rimanere". Angiuoni, però, si sente di assicurare continuità alla società:"I tifosi, che sono la nostra forza, stiano tranquilli. A loro dobbiamo regalare soddisfazioni e la promozione in C2, senza dimenticare la Coppa Italia dopo la bella vittoria di ieri in casa con la Colligiana. Possiamo fare il bis, noi ci proviamo almeno".

E poi il numero uno lariano pensa al futuro immediato. Il campionato, quattro giornate alla fine, una volata da vivere intensamente con la Tritium che non molla:"Ce la faremo, sono fiducioso. Già da domenica con l'Alta Vallagarina. Sembra facile, ma il nostro allenatore fa bene a non far scendere la concentrazione". Ed infine proprio Corda, il tecnico sardo che sta facendo molto bene:"Il mio progetto – conclude Angiuoni – è quello di portare il Como alla C1. E in questo progetto Corda c'è. Dunque, rimane con noi eccome. L'ho voluto io qui…".

Più informazioni su