CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Una domenica sì: Cantù verso i play-off e la Comense si salva

Più informazioni su

Entrambe vittoriose le formazioni di basket lariano. La Tisettanta rimonta nel finale e condanna Varese alla Lega2. Le nerostellate non sbagliano e restano in A1: grandi prove di Bouderra e Slavcheva.
Missione compiuta. La Tisettanta Cantù e la Comense regalano una domenica di soddisfazione ai rispettivi tifosi. Entrambe vittoriose nei rispettivi impegni. A partire dalla formazione di coach Dalmonte che ha espugnato il terreno di Varese (76 – 83) al termine di un derby giocato in un clima un pò surreale: tifosi brianzoli rimasti a casa per il divieto di prendere parte alla trasferta deciso dall'Osservatorio nazionale delle manifestazioni sportive (e loro si sono ritrovati all'esterno del palasport di Cucciago) e quelli di casa davvero freddini verso la loro squadra. Il ko di ieri sancisce, tra l'altro, la definitiva retrocessione della Cimberio Varese in Lega2. Un pezzo di storia del basket che scende di livello. Cantù, invece, sorride e si gode il successo. Arrivato in un finale intenso dopo una prova non esaltante.

Gli uomini di Dalmonte sono partiti male ed hanno stentato per almeno due tempi (chiusi sempre in svantaggio). La svolta nella terza frazione sotto i canestri di un ritrovato Fitch che non doveva scendere in campo per un problema fisico e che invece è stato determinante: 27 punti. Bene anche Mazzarino alla sua centesima partita con la maglia di Cantù: 11 punti. E buone cose anche dal lituano Cukinas: 10 punti e tanta sostanza sotto canestro. Varese è stata solo Holland, al solito. Ma il fenomenale giocatiore americano non è bastato da solo a salvare la baracca.

E se Cantù sorride e punta dritto verso i play-off (sempre più concreta questa ipotesi), ecco che la Comense fa festa dopon un campionato un pò sofferto. Festa grande sul parquet del Palasampietro di Casnate dopo la vittoria con Viterbo (77 – 54). Una gara sempre condotta e controllata dalle nerostellate: un successo che vale la salvezza, senza appendice di play-out. Cosa che, invece, deve fare Viterbo. Comense che ieri sera ha avuto Buoderra (20 punti) e Slavcheva (25) davero esaltanti. Turner ha fatto quello che poteva, Hall la solita dose di esperienza e punti l'ha portata. Obiettivo raggiunto: la Comense puntava a salvarsi e ce l'ha fatta in pieno.

Più informazioni su