CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Sarà una sofferenza fino alla fine, ma non dobbiamo mollare”

Più informazioni su

Così l’attaccante del Como, Roberto Cau, dopo la partita di ieri contro Salò. Il risultato di domenica è stato favorevole, ma già si pensa alla prossima importante gara sul terreno della Colognese.

“Dovevamo vincere per forza”. Esordisce così Roberto Cau, l’attaccante comasco, il giorno dopo la vittoria contro Salò. 2-0 il risultato finale e tre punti conquistati, ma la Tritium non molla la presa e segue ad una sola lunghezza di distanza. Comaschi a quota 61 punti e milanesi dietro a 60. “Noi speravamo in qualche loro passo falso, magari un pareggio, e invece hanno vinto. Sarà una sofferenza fino alla fine, non bisogna mollare. Ora dipende solo da noi e occorre pensare a fare sempre risultato senza guardare gli altri. Certo se loro fanno un passo falso potremmo allungare un pò le distanze…ma la poca differenza in classifica fa capire che nemmeno loro sono intenzionati a mollare”. Ha aggiunto Cau.

Cosa ne pensi dell’espulsione di Rudi?

“Io ero proprio lì e prima ho visto il fallo del loro numero 9. Quando l'arbitro lo ha espulso il fallo di ammonizione c’era, non c’era l’ammonizione precedente nei primi minuti di gioco. Secondo me l’espulsione è stata un po’ frettolosa, poteva anche rovinarci la partita. Già faceva caldo e aggiudicarsi la partita giocando in 10 non era facile e invece siamo stati bravi, sembravamo in perfetta parità”.

Ci sono state anche delle polemiche relative al vostro primo gol, cosa rispondi?

“Beh, allora noi cosa dovevamo dire dell’espulsione di Rudi dopo solo 23 minuti di gioco?!”

Archiviando per un attimo il successo di ieri, parliamo della prossima gara contro la Colognese.

“Contro la Colognese sarà una gara molto difficile, sapevamo in partenza che la partita di ieri e la prossima erano importanti, una l’abbiamo affrontata bene ora tocca all’altra. Penso sarà una delle più difficili perché ci faranno “la guerra”.

Ancora 5 partite con la Tritium che vi segue sempre ad un solo punto di distanza. Siete preoccupati?

“Mah siamo abbastanza tranquilli. Non ci esaltiamo nelle vittorie e non ci siamo mai scoraggiati dopo pareggi o sconfitte. Sappiamo che non possiamo esultare più di tanto perché siamo davanti di un solo punto, il risultato di ieri ci ha dato la carica ora speriamo di proseguire così”.

Più informazioni su