CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Sicuro: domenica il pubblico sarà il nostro asso nella manica”

Più informazioni su

È fiducioso Antonio Pennestrì, presidente della Comense, alla vigilia della partitissima di Casnate contro la Gescom Viterbo. Biglietti a soli 2 euro per il match che vale tutta la stagione delle nerostellate.

Ultimo appello per le nerostellate della Comense. Domenica alle 19 al Palasampietro di Casnate le lariane affronteranno la Gescom Viterbo nella giornata conclusiva del campionato di Lega Basket Femminile di serie A1. “Nella partita di domenica ci giochiamo il nono posto che vuol dire salvezza diretta. – così il presidente Antonio Pennestrì ai microfoni di CiaoComoRadio -.  Vogliamo vincere per evitare i playout che sono un po’ una lotteria e possono sempre riservare delle sorprese. Se dovessimo perdere, saremmo comunque tra le squadre più forti tra quelle candidate per la retrocessione, ma se dovesse capitarci un infortunio o un po’ di malasorte ci ritroveremmo in A2 come niente. Per questo vogliamo vincere a tutti i costi. In questi giorni ho passato molto tempo con la squadra: ho trovato in forma le ragazze, anche se è un momento delicato, in cui dobbiamo stare tranquilli. Sono molto fiducioso nel nostro roster e ritengo che abbiamo buone possibilità di battere la Gescom Viterbo e finire bene la nostra stagione, per poi programmare la prossima.”

Che avversario sarà Viterbo?

“È una squadra di tutto rispetto. Una compagine che in classifica si trova a parimerito con noi (a quota 20 punti ndr). All’andata abbiamo vinto in trasferta con un buon vantaggio. Giocando in casa, questa volta, potrei azzardare una nostra vittoria al 60%.”

Legata a questa partita c’è anche un’iniziativa che mira a riempire gli spalti del palazzetto: domenica il biglietto costerà solo 2 euro.

“È un’idea per incentivare tutti quanti a venire a vedere questa partita importantissima per la Comense che è un po’ il patrimonio sportivo di Como. Abbiamo bisogno del calore del pubblico che costituirà quel 10% in più di cui parlavo prima. Il tifo è sempre una spinta in più, dà alle giocatrici quella dose di adrenalina giusta per giocare al massimo.”

Più informazioni su