CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Contro Viterbo non si può sbagliare: perdere vuol dire play-out”

Più informazioni su

Così l’allenatore della comense in vista dell’ultima partita della stagione regolare. Riguardo alla gara di ieri contro Venezia afferma: “Non avevamo grandi chances”.

“La partita di Venezia già sulla carta si presentava molto difficile. Non avevamo grandi chances. Abbiamo tenuto un tempo, siamo stati avanti nella prima parte. Poi siamo stati penalizzati dai falli delle nostre lunghe, mancando anche Turner… Nel secondo tempo non c’è più stata storia”. così coach Roberto Ricchini all’indomani della gara contro Venezia. Partita terminata 79-51 per le padrone di casa. Ma per le nerostellate ora c’è un altro match impegnativo. Domenica la Comense scenderà in campo, sul terreno casalingo del Palasampietro, contro Viterbo nell’ultima gara della stagione regolare.

“Sarà una gara importantissima, perché chi vince sarà salvo e chi perde farà i play-out. Sarà l’ultima partita e la decisiva per entrambe le squadre” ha commentato Ricchini che ha anche parlato della condizioni di salute di Turner: “ Ieri non ha giocato e non si è allenata in questi giorni. Speriamo di recuperarla per domenica anche se non sarà al 100% confidiamo comunque in un suo importante contributo. Domenica giocheremo in casa, cercheremo di sfruttare bene questo vantaggio. Speriamo in un pubblico numeroso che possa darci quella spinta e quel valore aggiunto per poter far nostra la partita”. Saranno giornate di lavoro intense per quella che sarà la partita delle partite.

“Ci prepareremo come al solito anche perché la pressione è già molto alta e non dobbiamo aggiungerne altra. Lavoreremo come abbiamo fatto per le altre gare in maniera molto serena e tranquilla. Per il momento non ci sono infortuni da segnalare”. 

Più informazioni su