CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Pallacanestro Cantù all’attacco del Comune: bando da annullare

Più informazioni su

I dirigenti brianzoli tornano ad accusare il sindaco e la giunta di avere dato alla società bresciana Turra la costruzione del nuovo palazzetto. Il presidente Corrado:"Ma faremo il possibile per restare qui…". Un duro attacco. Una bordata diretta e frontale. "Sparata" oggi dalla Pallacanestro Cantù e dal gruppo Eleca all'indirizzo del sindaco della cittadina brianzola, Tiziana Sala, e di tutta la sua giunta. La recente decisione di affidare alla società Turra la costruzione del nuovo palazzetto dello sport non è andata giù ai dirigenti brianzoli che, in una conferenza stampa, hanno criticato questa scelta. Ed hanno pure anticipato che stanno valutando l'ipotesi di ricorrere al Tar per chiedere l'annullamento del bando perchè il progetto non rispetterebbe i limiti imposti. La Turra, da parte sua, replica che non c'è niente di vero in tutto questo. Il sindaco Sala, con una nota ufficiale, non entra nel merito, ma lascia intendere che potrebbe dire la sua nei prossimi giorni.

Insomma, un grosso caos. Nel quale il presidente della Pallacanestro Cantù, Alessandro Corrado, ha fatto sapere che il club "non lascerà nulla di intentato perchè il basket possa rimanare in Brianza". Ma a dare un ulteriore colpo al progetto della società bresciata è stato papà Francesco, azionista di maggiornaza della società ed attuale presidente della Lega basket maschile:"Io in questo palazzetto che il Comune intende costruire non andrò mai a giocare…", lasciando intendere che la società è anche disposta ad accettare proposte "esterne". Insistenti quelle che volevano l'interessamento di Torino per il glorioso club brianzolo di basket.

Più informazioni su