CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Continuiamo il testa a testa, ma riusciremo a fare delle grandi cose”

Più informazioni su

Così il tecnico del Como Corda all’indomani della gara vinta contro Fanfulla. Non manca però una nota polemica: “Ieri abbiamo assistito all’ennesimo arbitraggio negativo”. E la Tritium non molla la presa.

“Abbiamo fatto una buona gara, nel primo tempo siamo passati subito in vantaggio poi nel secondo abbiamo fatto l’altro gol, ma non abbiamo mai rischiato nulla e questo nel calcio è molto importante”. Queste le parole di Mister Corda sulla vittoria di ieri contro Fanfulla. 2-0 il risultato finale di una gara quasi completamente dominata dagli azzurri.

A differenza delle ultime due partite in cui gli avversari hanno saputo recuperare ieri non avete concesso spazio agli altri?

Questa settimana abbiamo lavorato tanto sulla fase difensiva e questo è servito. Tutta la squadra ha lavorato molto bene. Continuiamo nel testa a testa con la Tritium ma io sono sicuro che riusciremo a fare delle grandi cose.

Ieri ha effettutato tre sostituzioni, ma possiamo dire che pur cambiando i giocatori il risultato è comunque soddisfacente?

Sì, sicuramente questa è la forza del nostro gruppo. Abbiamo 24 giocatori sullo stesso livello e che ormai hanno una preparazione tale che permette loro di essere pronti ad entrare in campo ad ogni occasione e dare il meglio anche se non giocano da tempo. Questa è una delle forze del Como.

Ieri abbiamo rivisto in campo anche Gavazzi e Salvi che non giocavano da un po’ di tempo..

Sì ed entrambi hanno fatto molto bene. Si sono tenuti pronti, come del resto si tengono pronti anche gli altri, e ieri hanno dato il massimo. I ragazzi, sia quelli che giocano tanto che quelli che giocano un po’ meno, dimostrano di tenere a questa maglia e ciò vuol dire che i ragazzi stanno acquisendo una maturità che li portrà ad avere grandi successi sia nel campo personale che professionale. 

Mister lei ieri è stato espulso perché ha criticato una decisione dell’arbitro. Nel corso dell’anno abbiamo già visto partite in cui alcune scelte hanno svantaggiato il Como, come giudica questo atteggiamento?

E’ vero, è una cosa che ormai continua da parecchio tempo già dall’inizio dell’anno. Io pensavo che Como sia come città sia come piazza di calcio meritasse più rispetto, visto che ha fatto la serie A e invece non è così e non è giusto. Ieri abbiamo assistito all’ennesimo arbitraggio negativo. Non voglio pensare male, però troppe volte in questa stagione gli arbitri hanno avuto un atteggiamento non giusto. Questo però si sta manifestando anche in serie A, si tratta di un cambio generazionale che sicuramente è stato fatto troppo velocemente e quindi ci sono degli arbitri che non sono pronti.

Situazione infermeria?

Ad oggi la situazione è buona. Non ci dovrebbero essere squalifiche. Spero di poter contare su tutta la rosa.

   

Più informazioni su