CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Corda ora gongola:”Una grande prova, complimenti ai ragazzi”

Più informazioni su

Il tecnico del Como è decisamente soddisfatto per la bella prestazione di ieri contro il Trento. Squadra in crescita, una vittoria fortemente voluta per Lombardi. Sei tifosi denunciati per rissa, ora rischiano il Daspo.

Decisamente soddisfatto, abbiamo fatto una grande prestazione, specialmente nel primo tempo. Abbiamo dimostrato di essere una squadra in salute, che sta facendo il suo dovere fino in fondo. Faccio i complimenti a tutti i miei giocatori che hanno dato spettacolo per 45 minuti. Nel secondo tempo hanno contenuto gli avversari, gestendo al meglio il vantaggio ottenuto.” E come dar torto a mister Corda? L’entusiasmo che in queste settimane ha contenuto in nome di una doverosa prudenza oggi è sempre più forte. Il suo Como va bene e mantiene le promesse. Trotta verso la cima del campionato all’inseguimento della solitaria Tritium e lo fa con fermezza e costanza. Era tempo, pur tenendo le dita incrociate, che in casa azzurra non si respirava tanta soddisfazione

 


E' arrivata la svolta, insomma.
La svolta è iniziata una ventina di giorni fa, abbiamo incassato 8 vittorie in 10 partite, Coppa Italia compresa. Sono convinto che continuando di questo passo, ci toglieremo tante soddisfazioni.

Nonostante i 7 punti che separano il Como dalla vetta, si è dichiarato più volte fiducioso di poter centrare l'obiettivo della promozione. Decisamente sì. Per fare un esempio: nella passata stagione, quando allenavo il Tempio, il girone di ritorno fu nettamente migliore di quello di andata. Sono, perciò, molto fiducioso perchè vedo i ragazzi allenarsi e crescere sempre di più come squadra. Penso in positivo, pur sapendo che la Tritium sta giocando un gran campionato.

Una vittoria speciale, dedicata ad Adriano Lombardi, scomparso venerdì scorso. Ci tenevamo molto perchè, da quello che ho sentito qui a Como, Lombardi ha dimostrato di essere non solo un grande giocatore ma anche un grande uomo. Siamo felici di averlo onorato nel migliore dei modi.

Ieri Bretti è tornato in campo dopo un mese di stop, come l'ha trovato? Molto bene. Il suo è stato un lungo infortunio e ha ripreso ad allenarsi con calma. Non abbiamo voluto accelerare i tempi, perchè ha avuto dei problemi muscolari già nelle passate stagioni. Ora finalmente è pronto è sta dando il suo contributo come tutti gli altri. 


Fuakuputu, capocannoniere azzuro, è partito dalla panchina per entrare in campo solo nel secondo tempo, come mai questa scelta?
Gli attaccanti stanno lavorando tutti molto bene. Chi è più in forma, gioca. Non che lui stesse male, ma Basilico sta lavorando ancora meglio, quindi mi è sembrato giusto puntare su di lui e penso che i fatti mi abbiano dato ragione.

L'unica nota stonata della domenica arriva dagli spalti. O meglio, dai tifosi che nella zona dei giardini a lago hanno avuto un violento diverbio – non solo verbale -. con i supporters trentini. Sei giovani comaschi, tutti identificati dalla polizia, sono già stati denunciati per rissa aggravata. Rischiano il tanto temuto provvedimento "Daspo", vale a dire l'allontanamento dallo stadio per almeno un anno.

Più informazioni su