CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como fa tutto in mezz’ora: tre sventole e Trento in ginocchio

Più informazioni su

Grande prova degli azzurri oggi al Sinigaglia. Gara già chiusa nel primo tempo con i gol di Farrugia, Basilico e Cau. Nella ripresa solo accademia. Il pubblico applaude: come promesso da Corda, squadra in netta crescita.

Il più bel Como della stagione quello visto nel primo tempo di quest’oggi al Sinigaglia affrontare il Trento, la vittoria non è mai stata in discussione e il risultato finale di tre a zero ci sta tutto. La formazione di mister Corda sta crescendo come promesso dall’allenatore sardo e fa salire le proprie quotazioni alla scalata della classifica. Bel gioco da parte lariana e la gara si chiude già nel primo tempo durante il quale non c’è storia con i padroni di casa autentici padroni del campo e in grado di dettare le regole senza problemi. Nulla da togliere al Trento che, nonostante il pesante passivo, per alcuni tratti ha dato l’impressione di essere squadra  ben impostata; ma oggi non ha potuto fare nulla di fronte ad un Como così determinato.

Solo quattro minuti e gli azzurri sono in rete con Farrugia grazie ad una azione che nasce dai piedi di Salvi sulla trequarti, palla al limite dell’area verso Basilico che va al tiro ma colpisce la base del palo alla destra di Sellan, sulla ribattuta si getta il bomber che si vede dapprima respingere la sfera indirizzata in fondo al sacco ma al secondo tentativo  trova lo spiraglio giusto. Tutto gira al meglio ed è lo scatenato Cau che al 10’ recupera una palla vagante in area trentina e costringe Sellan ad una uscita disperata. I lariani giocano bene e costruiscono geometrie in mezzo al campo, molto bene Salvi che si propone spesso in fase offensiva e recupera numerosi palloni sulla propria linea di trequarti. La pressione azzurra è costante e al 20’ Basilico raddoppia con un colpo di testa preciso sfruttando una pennellata dalla destra di Demartis.

Il Como è padrone assoluto del campo, fa girare bene la palla in mezzo, con facilità arriva spesso al limite dell’area del Trento, Rais con Salvi e Cau non trovano ostacoli nel fornire palloni alle punte e Demartis è una continua spina nel fianco della difesa avversaria. La terza rete è nell’aria e al 37’ puntuale come un treno svizzero. Cau mette dentro raccogliendo un traversone preciso del solito Demartis. I ragazzi di mister Corda dispensano anche accademia più volte costruendo azioni con tocchi di prima e il pubblico presente sugli spalti approva con scroscianti applausi all’indirizzo della squadra del cuore. La ripresa non ha grandi cose da raccontare con il Como che si accontenta del risultato e il Trento che non riesce ad essere pericoloso. Il pensiero è già alla prossima, domenica, quando al Sinigaglia arriverà l’Olginatese.  

LE PAGELLE       di Mario Molteni

LAMANNA: 6 Giornata tranquilla, sempre attento.

IDDA: 6/7 Bene, bada a non lasciare spazi scoperti. Ottimi alcuni suoi recuperi veloci.

ADOBATI: 7 Bravo a spingere quando serve, buon avvio di gara quando mette in difficoltà gli avversari cercando proiezioni offensive.

SENTINELLI: 6/7 Il gladiatore oggi non si fa vedere più di tanto ma è un solido baluardo.

RUDI: 6 Risponde presente e dà sostanza alla difesa.

SALVI: 7 Si mette a disposizione della squadra e diventa punto di riferimento.

DEMARTIS: 7/8  Dai suoi piedi partono sempre palloni pericolosi. Indispensabile oggi e domani.

RAIS: 6/7 Forse la sua migliore i azzurro, corre e lotta su tutti i palloni.

FERRUGIA: 7 Per non perdere il vizio il bomber timbra il cartellino anche oggi.

CAU: 8 Un primo tempo da urlo. Si vede fin dall’inizio che è ispiratissimo. Con lui sale tutta la squadra.

BASILICO: 7 Segna e tiene sempre all’erta la difesa trentina.

Più informazioni su