CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rally di Como risolto in volata: Gianfico precede super Travaglia

Più informazioni su

Vittoria del pilota napoletano della Mitsubishi per appena 7 secondi sullo scatenato campione europeo che ha rimontato oltre un minuto. Terzo Angrisani, quinto Carletto Galli. Pigoli porta la Porsche in alto nel Trofeo Gt. Un rally concluso in volata. Come una gara di ciclismo. Lotta col coltello tra i denti per tutto il giorno e vittoria per Fabio Gianfico, in coppia con Liberato Mongillo su Mitsubishi. Una coppia di napoletani veraci che hanno esultato in piazza Cavour appena arrivati dopo il trionfo. Ma hanno dovuto sudare fino all'ultima curva. Lo dice anche il distacco tra loro ed i secondi, Travaglia/Granai: appena 7 secondi. Ed è stato proprio il campione europeo, con la sua Punto S. 2.000, a dare spettacolo facendo correre brividi a tutti i protagonisti della manifestazione: ha recuperato oltre un minuto arrivando a soli 3 secondi da Gianfico alla vigilia dell'ultima prova. Tutto è stato deciso nella speciale finale: i napoletani hanno vinto di 4 secondi e Travaglia è rimasto a mani vuote dopo uno show unico, con auto di traverso e staccate mozzafiato. Con questo risultato, Travaglia ha consentito alla Abarth di vincere il titolo tricolore marche.

Lotta tutta napoletana, dicevamo. Oltre a Gianfico, primo, ecco un sorprendente Maurizio Anfrisani (sempre su Mitsubishi) terzo ad appena 25 secondi dal leader. Quarto ha chiuso Luca Cantamessa (a 39 secondi), quinto Carlo Galli (con Corbellini), migliore dei comaschi, ad un minuto. Ma Galli è stato bravissimo dall'inizio alla fine. Regolare, spettacolare, un pilota vero al cospetto di chi lo fa di mestiere mentre lui si alterna tra volante e la cucina della sua polentoteca. Felice Re ottavo (mai in gara con la Punto) ad oltre due minuti, Corrado Fontana – uno dei favoriti – dodicesimo ad oltre cinque minuti per la foratura rimediata ieri in Val Cavargna.

Gli altri vincitori Torlasco/Brega A6 (Clio 1.600), Vittalini/Maggioni (A7) con la Peugeot 306, mentre Massimo Pigoli, il pilota di Menaggio, ha portato la Porsche al successo nel trofeo GT.

Più informazioni su