CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Prima lo spavento, poi la rimonta. Ed il Como ritorna vincente

Più informazioni su

Tre punti d'oro, ma sofferto 2-1 al Sinigaglia contro il Voghera. La formazione azzurra subito in svantaggio, ma è bravo Fuakuputu a raddrizzare la gara dopo un minuto. Gol decisivo di Manzini. Buon rientro per Farrugia.

Certo non è stato piacevole iniziare una gara sapendo che solo un risultato può esserti utile, è con questa condizione che è cominciata la gara di stasera del Como con la Vogherese dopo le vittorie del pomeriggio della Tritium e della Caratese. Si partiva da meno dieci in classifica e alla fine le distanze sono state riportate a meno sette grazie alla vittoria per due a uno ottenuta dopo essere passati in svantaggio dopo pochi secondi. Subito in rete la Vogherese al 2’ quando, dopo una mischia in area lariana, trova il tocco decisivo Guerrisi.Replica immediata degli azzurri che non stanno a guardare e dopo sessanta secondi, grazie a Fuakuputu che devia al meglio di testa un calcio d’angolo indirizzando la palla nel sette della porta degli ospiti, raddrizzano il risultato.

Si vede parecchio agonismo ma non grosse occasioni se non alcuni tentativi da fuori che però non infastidiscono Ceccarini. In mezzo al campo la partita è saldamente in mano ai ragazzi di Sesia che cercano di tenere alto il baricentro andando sempre in pressing non appena gli azzurri entrano in possesso di palla. I ragazzi di Corda non riesco a tenere bassa la palla e si affidano più che altro a palle lunghe verso Farrugia che tenta sempre l’appoggio verso il compagno di reparto Fuakuputu ma i risultato è scarso. A volte viene da chiedersi perché il mister tenga sempre largo Cau invece di spostarlo in mezzo a creare gioco visto che là nopn è determinante e i suoi piedi dovrebbero essere i migliori dei lariani. Si arriva così al 42’ quando Manzini riceve palla sulla destra e si invola verso la porta avversaria, macina la prateria che ha davanti e, dopo aver saltato Maglie, lascia partire un rasoterra in diagonale che sorprende Ceccarini. E’ il gol che rimette le cose a posto per la classifica azzurra.

Nella ripresa i ragazzi di mister Corda badano a non soffrire, la prima invenzione arriva al 22’ quando Cau prova dal limite a sorprendere Ceccarini con un pallonetto velenoso che sorvola di pochissimo il legno della porta avversaria. In campo viene spedito anche per la sua prima apparizione con la maglia biancoblu il neoacquisto Basilico in sostituzione di Fuakuputu che lascia il campo tra gli applausi per la bella prova. Da qui alla fine non un tiro in porta ma va bene così in attesa di tempi migliori per quanto riguarda il gioco in mezzo al campo.

LE PAGELLE   di Mario Molteni
 

FRIGERIO: 5 Non è in giornata e la rete subita a freddo non lo aiuta certo ad acquisire tranquillità. Meglio altre volte.

IDDA: 6 Non sempre preciso a volte ci fa venire i brividi. A grinta non è secondo a nessuno.

ADOBATI:6 Vale lo stesso discorso del compagni di reparto sopra.

RAMUNDO: 6/7 Manca Sentinelli e allora è lui a guidare il reparto, lo fa con ordine.

RUDI: 6 Dopo l’avvio con un po’ di patema prende la misura agli avversari e, con lo scorrere dei minuti, migliora sensibilmente.

MANZINI: 6/7 Genio e sregolatezza di questa squadra, i suoi cambi di marcia e invenzioni questa sera sono stati determinanti.

GRECO: 5/6 Senza infamia e lode, fa il suo bravo compitino.

SALVI: 5/6 Idem come sopra.

FARRUGIA: 6/7 Il bomber è sempre lui, lotta su tutti i palloni, cerca spesso Fuakuputu, è fondamentale per gli azzurri, non ci stancheremo mai di ripeterlo.

CAU: 5/6 Sembra perso là lungo la fascia destra. Lunghe pause per il capitao, ci picerebbe vederlo giostrare e guidare la squadra in mezzo al campo, proprio dove dovrebbero nascere quelle azioni che invece tardano ad avviarsi. Ma questo è un discorso da fare a mister Corda.

FUAKUPUTU: 7 Bravo a rimettere subito in corsa la squadra dopo la rete presa in avvio. Efficace.

Più informazioni su