CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La pace si fa a tavola: oggi l’incontro decisivo fra Angiuoni e Rivetti

Più informazioni su

Ultimo tentativo per ricucire lo strappo fra il presidente del Como e il neo socio. Nel ruolo di paciere il numero due del Club Di Bari. Secondo indiscrezioni al leader di Unioncafè sarebbe stata offerta la presidenza di un club di C2. Un piatto di pasta, un bicchiere di vino e il tentativo ricomporre una frattura più ampia del previsto. Si gioca tutto oggi in casa Como. In programma un pranzo a tre. Da un lato il presidente azzurro del Club Enzo Angiuoni. Dall'altro il neo-socio (che pare decisamente intenzionato a salutare e andarsene) Amilcare Rivetti. In mezzo il numero due azzurro, Antonio di Bari che in questi giorni sta facendo di tutto per ricomporre l'equilibrio. A scatenare le ire del proprietario della UnionCafè le dichiarazioni, le settimane scorse, di Angiuni che aveva 'bacchettato' Rivetti dicendo che la sua decisione di riformare il settore giovanile doveva prima di tutto essere discussa al vertice. Dichiarazioni che non sono piaciute al nuovo entrato che ha subito minacciato di andarsene. Non bastasse proprio in questi giorni – lo riferisce il Corriere Di Como – all'imprenditore del caffè sarebbero arrivate interessanti offerte. Tra queste la possibile partecipazione alla cordata che punta al Saronno e la presidenza di un Club di C2, pare il Carpenedolo.
Oggi è il D-day. Tutto va risolto a tavola. Era stato lo stesso Angiuoni a splancare le porte a Rivetti, il giorno del suo ingresso, dicendo "mi piace perché è un sanguigno, come me". E due passionali non devono dimenticare che i matrimoni si fanno nella buona ma anche nella cattiva sorte.

Più informazioni su