CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Musica e archeologia: un binomio che piace, avanti tutto luglio

Più informazioni su

Il pubblico ha apprezzato la singolare iniziativa lanciata dal museo di Como. Proposte nuove date estive per concerti di assoluto rilievo. Il programma da sabato in poi. Ottimo successo per il binomio musica e archeologia. Proseguono anche nel mese di luglio gli appuntamenti, ad ingresso libero, con i Concerti archeologici, l’iniziativa promossa per la prima volta quest’anno dal Museo Archeologico, in collaborazione con il Quartetto violinistico di Como.
Si tratta di appuntamenti musicali molto particolari, in cui musica ed esposizioni museali sono strettamente legate: gli ambienti affrescati di Palazzo Giovio e i suoi allestimenti hanno suggestionato e ispirato il Quartetto che ha tradotto in musica tali emozioni scegliendo autori e brani adatti all’atmosfera delle sale.

Questo il programma dei concerti: sabato 7 luglio ore 21 Museo Archeologico Canti e balli di Amor profano Nuovi ritmi e melodie. Nell’intervallo visita guidata agli affreschi della Sala Perrone. Il programma della serata prevede musiche di Corelli, Massenet, Moretti, Schumann, Piazzolla. Sabato 21 luglio ore 21 Museo Archeologico Note di quotidiano Frammenti di vita raccontati in musica. Nell’intervallo visita guidata alla Sezione Romana. DOVE Museo Archeologico Paolo Giovio Piazza Medaglie d’Oro 1, Como Tel. 031-25 25 50 musei.civici@comune.como.it > Ingresso libero

Il
Quartetto Violinistico di Como (Andrea Bonavita, Andrea Fusi, Elisabetta Zuliani, Riccardo Marino) si è costituito tra giovani compagni di studi nell’autunno del 1996. Durante un decennio di attività ha esplorato una pluralità di generi che vanno dalla musica eurocolta al canto popolare, fino alla cosiddetta world music. L’inusualità della formazione e l’originalità di formule e programmi proposti ha suscitato l’interesse di musicisti che ad esso hanno dedicato composizioni e trascrizioni. Il Quartetto ha partecipato a numerose stagioni da camera, registrato per Europa Radio Milano e ideato iniziative culturali per importanti istituzioni (Fondo per l’Ambiente Italiano, Associazione Italiana di Cultura Classica, Università IULM di Milano). I suoi componenti fanno parte dell’Accademia Orchestrale del Lario e collaborano stabilmente con varie formazioni cameristiche e orchestrali di Milano, della Lombardia e del Canton Ticino.

Più informazioni su