CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como sfiora il sogno tricolore, poi si arrende ai calci di rigore

Più informazioni su

E' finita 4-2 la sfida di questa mattina a Pescara tra il Siracusa e gli azzurrini della juniores. Lariani subito in svantaggio, poi rimonta e pareggio. Nella ripresa sfiorato più volte il gol. Angiuoni:"Che peccato…". Un amarissimo ko. Arrivato ai calci di rigore dopo che i tempi regolamentari si sono conclusi in parità (1-1). Il Como juniores di Parolini si è arreso oggi a Città Sant'Angelo (Pescara) ai pari grado del Siracusa: 4-2 il punteggio finale di una partita davvero strana, che ha riservato diversi colpi di scena. Siciliani subito in vantaggio dopo neppure due minuti di gioco complice una disattenzione della difesa lariana. Poi la decisa rimonta degli azzurri che hanno iniziato a macinare gioco ed occasioni. Il pareggio nel finale del primo tempo con una punizione di Testa magistralmente calciata.

Sembrava l'inizio di una partita in discesa. Non è stato così. Nella ripresa i ragazzi di Parolini sono arrivati più volte vicino al raddoppio, ma hanno sempre fallito le occasioni. Conclusione ai rigori, saltando di netto i supplementari. E qui svolgimento davvero paradossale: il Siracusa ne ha sbagliati due di fila (uno parato, l'altro calciato sul palo). E quando il sogno tricolore sembrava concretizzarsi, ecco la doccia fredda: il Como ha sbagliato gli ultimi tre penalty consecutivi. Tricolore di categoria ai siciliani, grande amarezza dei ragazzi di Parolini e dello stesso tecnico. "Un peccato anche se i ragazzi si sono comportati meravigliosamente per tutto l'anno", così il presidente Angiuoni che è stato informato telefonicamente della sconfitta dai suoi stretti collaboratori.

Più informazioni su