CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Ramella rompe gli indugi:”Con l’Arzachena un Como d’attacco”

Più informazioni su

Il tecnico azzurro si sbilancia a poche ore dalla sfida sul campo neutro di Voghera. Importanti recuperi dopo settimane difficili. Terraneo in campo subito, al suo fianco Battaglino, Bernardi e Maiolo. Unica preoccupazione il caldo.

“Cinque in difesa e cinque in attacco”. In sintesi è questo lo schema di gioco che domani mister Ramella schiererà in campo nella partita contro Arzachena sul campo neutro di Voghera per l'ultima giornata di squalifica del Sinigaglia. La settimana di allenamenti si è conclusa con importanti recuperi e la brutta notizia dell’assenza, per infortunio, di Damiano. Ma il tecnico non si scoraggia e guarda a domani con fiducia. ”Da quanto mi hanno riferito i nostri giocatori – spiega – nella partita dell'andata contro l'Arzachena avrebbero potuto vincere, ma nel secondo tempo si sono lasciati andare, perdendo lo scontro. Ultimamente l'Arzachena si sta comportando molto bene e ogni anno punta ad arrivare ai playoff.” Come scenderanno in campo domani?  Sicuramente non verranno a giocare contro di noi per difendersi perchè sanno bene che con il pareggio tutte e due le squadre non sarebbero soddisfatte, soprattutto loro che sono indietro di un punto e tenendo conto del fatto che se le altre squadre vincessero supererebbero sia loro che il nostro Como. Penso quindi che verranno sicuramente per vincere. Io comunque ho intenzione di giocare, ovviamente tenendo conto delle loro condizioni fisiche, con Maiolo, Bernardi, Battaglino e Terraneo. Quindi sarà un Como prettamente offensivo? Si, sicuramente, con queste tre mezze punte o seconde punte e con davanti Terraneo e dietro a loro Shala e Guidetti. Potremmo definirla una squadra che attacca in cinque e difende in cinque proprio perchè dobbiamo cercare di raggiungere un buon risultato. Finalmente c'è questo rientro di Terraneo Si, anche se la condizione non è ottimale, ma ci deve aiutare perchè purtroppo Damiano ne avrà per 10-15 giorni e tra lui e il ragazzino Gasparri preferisco sinceramente far prevalere l'esperienza. Come è andata la preparazione? Finora bene, tranne per quell'infortunio di Damiano, che non ci voleva proprio anche perchè era in condizioni ottimali per giocare ed era una buona alternativa a Terraneo. La mia intenzione era far giocare prima Terraneo e poi sostituirlo con Damiano, ma a questo punto non ho neanche più il problema della scelta. Come definirebbe le premesse a questa partita?L'unica cosa che mi preoccupa è che non sia una giornata caldissima visto che abbiamo tanti giocatori che rientrano dopo un periodo di infortunio e quindi a livello fisico potrebbero trovarsi in difficoltà. Questa è l'unica cosa che mi preoccupa anche perchè sappiamo tutti che Maiolo e Bernardi hanno giocato una partita sola, Terraneo è 25 giorni che non c'è e Placida fino ad oggi non si è allenato; giocano tutti in condizioni fisico ottimali, ma a livello climatico non penso sia ottimale farli giocare in una giornata caldissima.

Più informazioni su