CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Abbiamo creduto di avere la partita in pugno, poi però…”

Più informazioni su

Lunedì amaro per mister Ramella dopo la pesantissima sconfitta subita dal Como sabato, risultato di 4-0, contro Uso Calcio. "Ma – precisa – abbiamo tutte le possibilità per arrivare ai play-off e giocarceli".

Non si può certo dire che le cose gli vadano bene. La sconfitta di sabato è stata davvero pesante. Il Como caduto sotto quattro cannonate – vedi precedente lancio – dell'Uso Calcio. E così mister Ramella si trova a dover gestire il 'post' di una nuova sconfitta. Amara, che ha disatteso aspettative buone. Il tecnico oggi torna sulla gara e guarda al futuro, come sempre, con fiducia.

Un pesantissimo 4- 0 sabato, cos'è successo? Come in molte partite dove per un'ora cerchi di recuperare, una disattenzione nostra, purtroppo una punizione con troppa foga di voler pareggiare, ha  permesso il contropiede avversario. Poi dopo a mezz'ora dalla fine col due a zero sul groppone e con altre due disattenzioni nostre è stato impossibile recuperare contro una squadra quadrata, che già sullo 0-0 faceva giustamente il suo gioco sulle ripartenze, cosa che avevamo anticipato questa settimana. L'Uso calcio va in 9 sotto la linea della palla e riparte . Noi fino a un certo punto abbiamo creduto di avere la partita in pugno per poter pareggiare invece dopo il due a zero anche a livello mentale i ragazzi han perso la concentrazione per stare in campo e….

E? Sta male il 4 a 0 però se prendi una partita in cui hai il possesso di palla al 75%, e loro il 25%, si capisce che loro sono stati bravi a sfruttare a loro vantaggio le caratteristiche dei nostri giocatori. Noi siamo una squadra formata per giocare a calcio e non certo per contrastare, non avendo la stessa cattiveria sportiva, ma questo a livello morfologico di qualsiasi giocatore del como; se andiamo ad analizzare una ad una le ammonizioni e gli uomini, capiamo che è una squadra costruita per giocare a calcio e non certo per contrastare a livello fisico gli avversari.
Come si sente oggi?
Io dico la verità speravo, dopo la partita bellissima col Fanfulla, dove abbiamo giocato senza concedere niente, e dopo 4 partite i cui non abbiam preso gol, di andare avanti nella serie positiva senza lasciare troppe occasioni agli avversari, invece gliene abbiamo lasciate 5 e una squadra esperta come la loro ne ha realizzate 4.
Quindi?
Sicuramente analizzando come abbiamo giocato non si può dire che non abbiamo fatto buone trame di gioco, o che non abbiamo avuto all'inizio nel primo minuto l'occasione su una rimessa laterale; c'è stato il rigore non dato, e che era netto, sullo 0 a 1, ma sono comunque cose che vengono fuori dopo, l'importante adesso sono questi 15 giorni che abbiamo per recuperare i giocatori che mancano. I giovani ci hanno dato una mano fino adesso, però nello stesso tempo il Como non può permettersi di lasciar fuori giocatori che posson fare la differenza.
Ci sono ancora gli estremi per i play-off? Perchè no, non capisco…. quando sono arrivato io ho incontrato la Solbiatese, l'Uso calcio e adesso dovremo incontrare il Tempio, l'Arzachena, la Colognese, è un calendario difficile, ma perchè non dovremmo tentare se recuperiamo i giocatori? Come ho detto non possiamo però sperare che questi giocatori si mettano a picchiare o a contrastare gli avversari a livello fisico, perchè tutti lo vedono che questa squadra non ha le caratteristiche per metterla sulla battaglia, ha le caratteristiche per giocare al calcio. Se la mettiamo sulla battaglia perdermmo comunque, anche contro il Seregno.Io sono andato a vederlo, hanno perso 4 a 1 ma hanno giocato onestamente meglio del Tempio e hanno perso comunque e nel calcio ci sta.

Programmi da oggi? Domani c'è allenamento, poi giocheremo sabato…poi pausa per pasqua e lunedì dell'angelo e riprendiamo martedì. E' un'occasione buona per vedere quelli che non han giocato e si son fatti male, per recuperare Sgro a cui hanno tolto una giornata di squalifica e quindi sarà disponibile per la partita di Cagliari, però è logico che adesso devono dare una mano quelli che fino ad ora sono stati fuori per infortuni o squalifiche. Spero che questa mini preparazione che faremo in questi giorni riesca a farci arrivare alla fine del campionato con risultati e liberi mentalemente perchè il Como calcio merita a livello di blasone; anche se ormai nel calcio il blasone non conta più molto, e lo vediamo nelle squadre che tentano di andar su da anni e non ci riescono, io col Como spero comunque di riuscire ad andare ai play off.

Più informazioni su