CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Wilson prende per mano la Tisettanta e Cantù porta a casa il derby

Più informazioni su

Prova super dell'americano, bene anche Williams e Smith. Sei giocatori in doppia cifra, Milano nervosa nei momenti decisivi. Per i brianzoli otavo successo nelle ultime dieci gare e play-off più vicini. Ci ha pensato Wilson. Lui, l'americano dal rendimento discontinuo, oggi ha preso per mano la Tisettanta e condurla al successo di prestigio nel derby numero 135 contro Milano. E' finita 87 – 77 la sfida di mezzogiorno in un Palasport di Cucciago ribollente di entusiasmo ed esaurito in ogni ordine di posti. Cantù è partita arrancando, poi si è ripresa alla grande. Mettendo in difficoltà Milano che ha avuto il fenomeno Gallinari annullato proprio da Wilson e molto nervosismo nel momenti cruciali del match.

Tisettanta contratta in avvio. L'Armani Jeans, a Cantù senza gli infortunati Blair e Gigena ai quali si è aggiunto all'ultimo momento anche Bulleri per un attacco virale, riesce a prendere il largo con Gallinare e Schulze. Bene anche Green. Ma Cantù non demorde. Resta attaccata ai "cugini" e dopo aver subito lo svantaggio maggiore (27 – 36 dopo 17 minuti) decide che è il momento di reagire. Wilson suona la carica, lo seguono Shaw, Williams e Smith. Qualche sprazzo anche da Jordan. Gli uomini di Sacripanti, alla fine, ne piazzano sei in doppia cifra. Rendimento altissimo di tutto l'organico. Il break decisivo Cantù lo piazza verso la fine del secondo tempo: 12-1 e tutti al riposo con i padroni di casa in vantaggio di 6 punti.

Poi gli uomini di Sacripanti non si scompongono. Amministrano con tranquillità la gara e portano a casa il successo. Punti d'oro per i play-off. Ottavo successo nelle ultime dieci partite con i tifosi di casa raggianti come non mai. Cantù resta in alto, anche Milano si inchina a questa squadra che quando gira fa davvero paura a tutti. Siena è ormai un lontano ricordo.

Più informazioni su