CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’amarezza è tanta:”Restiamo sino a fine campionato, poi si vedrà…”

Più informazioni su

Il duo Angiuoni – Di Bari assicurano i tifosi veri che porteranno a termine gli impegni già presi. Ma chiedono una decisa lotta contro i violenti che anche domenica hanno seminato scompiglio a Solbiate. "E crediamo ancora alla C2".

“Devo dire la verità: sino a questa mattina ero fermamente convinto di mollare, ma ero anche convinto che Di Bari rimanesse. Invece anche Di Bari aveva lntenzione di lasciare. A questo punto ho convinto lui a rimanere. Quindi rimaniamo entrambi.” Un po’ tortuoso ma, in definitiva, chiaro. Parola del presidente del Como, Enzo Angiuoni che ha sgomberato il campo da dubbi e incertezze. Per il momento la proprietà del Como non lascia. Poi, a seconda di come andranno i play-off, e sempre che gli azzurri riescano ad accedervi, si vedrà. Oggi pensavo che Di Bari dovesse convincere me a rimanere – spiega il numero uno azzurro – invece è stato il contrario. Sono stato io a dover convincere Di Bari a tener fede all'impegno preso ad inizio campionato, ovvero finire la stagione e tenerci questa società. Noi speriamo, siamo ancora convinti, di poter giocare i play off. Se facciamo bene li, possiamo anche pensare alla C2. Possiamo sperare in una promozione visto che ci sono tante società che fanno fatica. Noi, invece, grazie a Dio, abbiamo tutti i conti in regola.  
Ma fino a che punto rimarrete? Fino a quando?
Sicuramente fino alla fine del campionato, sino alla fine dei play off, con tutto quello che riusciremo a conquistare sul campo. 

Ci sono condizioni perchè poi rimaniate anche il prossimo anno? Prima di tutto bisogna arrivare ai play off. Ma soprattutto le violenze che abbiamo subito in queste ultime settimane, attraverso le tensioni create soprattutto dai tifosi, che hanno cercato di entrare negli spogliatoi e di invadere il campo -come è successo domenica- non devono più accadere. Il capo dei tifosi non violenti, mi ha detto di aver parlato con l'altra fazione, quella più esagitata, che ha garantito di lasciarci in pace. 

Ha avuto garanzie perciò Diciamo che per ora è un buon risultato. Poi da lì vedremo, man mano che andiamo avanti, quello che vogliamo fare. E' chiaro che tutto ciò che è accaduto domenica ci dispiace. Ci dispiace perchè i ragazzi hanno fatto una partita stupenda e tutto meritavano tranne di essere trattati così. 

Una volta condannato il gesto di quei supporters, va anche detto che erano solo 20 a fronte di una tifoseria composta per lo più da persone per bene che vogliono solo vederela partita. O no? Ho visto sul Corriere di Como che c'è una foto con il team e diversi tifosi illustri della città. Questo mi ha fatto piacere. Vuol dire che qualcosa si sta mobilitando, che c'è intersse intorno alla squadra anche da parte delle autorità, al di là dei tifosi più esagitati. Questo ci conforta. 

Il sindaco ha, infatti, le espresso la sua solidarietà sulle pagine del quotidiano… Infatti questo ci conforta molto, visto che è la prima volta che qualcuno prende le difese del Calcio Como contro questi violenti oltre a noi. Ci fa molto piacere. 

Avete pensato magari a qualche iniziativa pubblica? Non lo so. Anche perchè non conosco molta gente.

Oggi possiamo dire che Enzo Angiuoni e il suo socio Di Bari rimarranno fino alla fine e poi decideranno cosa fare a seconda di come andranno i play off e di come si comporteranno i tifosi… Certo, puntiamo a giocarci bene i play off visto che stiamo recuperando dei giocatori importanti 
E' contento di Ramella?
Certo che siamo contenti, io ero contento anche di Falsettini e di Parolini. Il problema è che quando le cose non girano, ci vanno di mezzo anche le persone che non c'entrano. Nel calcio, poi, chi paga è sempre l'allenatore. Una cosa che non avrei mai pensato di fare alla prima esperienza di presidente era quella di cambiare allenatore. Era inimmaginabile per come son fatto io, però abbiamo fatto tutto il possibile per arrivare al nostro traguardo. Le abbiamo provate tutte. 


Insomma fino a giugno avremo il presidente Angiuoni…

Spero anche oltre, se facciamo bene i play off e andiamo in C2

Più informazioni su