CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como in piena emergenza, ordine di Ramella:”Non si può sbagliare”

Più informazioni su

L'allenatore azzurro chiede ai ragazzi una prestazione convincente oggi a Solbiate. Ma le assenze sono tante ed importanti: sfida per i play-off. Il tecnico si affida ai giovani per uscire dal momento no.

A Solbiate in piena emergenza. Il Como affronta la trasferta di oggi (inizio alle 14,30) sul terreno della formazione varesina con due squalificati e diversi infortunati che rendono molto difficile a mister Ramella il compito di allestire una formazione competitiva. Probabilmente il tecnico lariano darà spazio ai giovani anche se in extremis conta di poter recuperare qualche infortunato: di sicuro non ci sarà il bomber Terraneo, che sta attraversando un periodo nerissimo tra problemi fisici e gol che non arriva. Per lui uno strappo muscolare rimediato mercoledì a Merate nel finale di partita: almeno un paio di settimane di stop. Poi ci sono altri due attaccanti, Bernardi e Maiolo, che non sono al 100% della condizione. Gruttadauria, in difesa, potrebbe rientrare anche se pure lui è reduce da un infortunio. Out Castelnuovo (distorsione alla caviglia), incerta anche la presenza di Guidetti.

E come se ciò non bastasse, ecco anche le pesanti squalifiche del capitano Sgrò (cinque turni) e di Placida (due giornate di stop). Un Como in piena emergenza, con Ramella che probabilmente farà ricorso a qualche ragazzo della juniores per completare l’organico. Ma è lo stesso mister, alla vigilia, a chiedere ai ragazzi una prova convincente:"E' dura – spiega – ma non possiamo sbagliare. Dobbiamo dare il massimo per far contenti i nostri tifosi che verranno a seguirci ed ai quali chiediamo ancora di stare vicini alla squadra". La Solbiatese è avversario pericolosissimo perché è ad un passo dagli azzurri e con un successo oggi potrebbe anche scavalcarli in classifica. Gara ad alto rischio: Ramella si gioca tutto in quasi 90 minuti. Faccia a faccia per la zona play-off con cerotti e squalificati.

Più informazioni su