CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como in crisi riparte da Orsenigo ed ora punta forte sui giovani

Più informazioni su

Nessuna alternativa per Ernestino Ramella dopo il pari di ieri a Merate. Domenica a Solbiate squadra rimaneggiata da squalifiche ed infortuni. Peggiora la classifica: anche la Colognese ha superato gli azzurri.

Si riparte da Orsenigo. Il Como ha ripreso oggi gli allenamenti dopo il pareggio di ieri a Merate. Clima mesto, poca voglia di parlare e morale basso. La crisi c’è. Inutile negare l’evidenza dei fatti. Di gioco, di risultati. Ed ora anche di punti in classifica visto che il Como – dopo il secondo 0-0 consecutivo rimediato ieri a merate nel turno infrasettimanale di campionato – è scivolato più indietro. Quinto posto a quota 40. Dietro, agguerrite e pronte al sorpasso, ci sono Arzachena, Olginatese e Solbiatese. Davanti c’è il Tempio capolista (ieri bloccato 0-0 a Calangianus) che ha sempre 11 punti sugli azzurri, poi Uso calcio, Alghero e la Colognese che proprio ieri ha superato Sgrò e compagni. Di questo passo – e senza una netta inversione di tendenza – si rischia anche di restare fuori dai play-off finali per la promozione.
Ernestino Ramella lo sa bene e deve correre al più presto ai ripari. Già da domenica quando un Como dall’attacco sterile (cinque partite senza reti) e dal nervosismo palese (due espulsi ieri in pochi minuti per proteste, Placida e capitan Sgrò) deve rendere visita alla Solbiatese. Ma la squadra, che ieri a Merate ha palesemente contestato l’operato dell’arbitro, sarà decimata da infortuni e squalifiche. Il tecnico deve puntare forte sui giovani, non ha alternative. Sperando che gli stessi non lo tradiscano sul più bello della stagione.

Più informazioni su