CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il Como prende la mira contro il Chiasso e Ramella inizia a sorridere

Più informazioni su

Soddisfatto il tecnico della formazione azzurra dopo l'amichevole di questo pomeriggio vinta per 2-0. Spazio ai giovani. Per domenica diversi dubbi di formazione, ma Terraneo c'è. Ed il mister cambia allenamenti ed abitudini.   "A livello di risultato è andata bene, perchè abbiamo vinto 2 a 0 con il Chiasso, squadra che milita nella serie B svizzera. Abbiamo lasciato loro ben poco spazio, hanno creato poche occasioni. Le amichevoli non sono, però, lo specchio della partita domenicale: ci sono tanti giocatori che durante la settimana rendono di più, poi la domenica, le pressioni esterne inibiscono la loro capacità di giocare." Così Ernestino Ramella, neo tecnico del Como, oggi, a margine della consueta partitella amichevole del giovedì. Tradizionale test per la formazione azzurra in vista delle sfide domenicali. Ottima occasione per il nuovo allenatore per vedere dal vivo i suoi giocatori in campo. "Essendo giovani, si può migliorare tantissimo – ha aggiunto- peccato ci sia poco tempo: manca pochissimo e dobbiamo rischiare qualcosa in più per far più punti possibili." Che formazione avete messo in campo?Oggi ho voluto vedere in azione soprattutto i giovani: ho cercato di lasciare in panchina gli anziani come Placida, Gruttadauria, Maiolo. I giovani possono fare la differenza in questo campionato. Se schiero in campo quattro giovani e questi sono superiori ai quattro giovani avversari, siamo già a metà dell'opera. Hanno giocato tutta la partita loro, i giovani. Posso dirmi perciò soddisfatto, perchè abbiamo sconfitto una squadra esperta, anziana e della serie B svizzera. Come è stato l'approccio con la squadra in questi primi giorni di lavoro? Come va la reciproca conoscenza?Molto bene. So come sono di carattere: positivo fuori e 'rompiballe' in campo. La squadra ha capito il mio modo di fare e di gridare a volte anche troppo, ma sempre per il loro bene. Prossima partita contro Tritium: su chi potrà contare? Situazione infermeria?Sicuramente non su Maiolo. Placida ha avuto una distorsione, Binda è uscito per via di una bella botta. Per Bernardi è stata la prima volta in campo da domenica. Spero di recuperare il più possibile tutti, giocare al meglio e rischiare di più: molte più punte, meno centrocampisti, difensori o esterni. Ha già un'idea di assetto? Lele Terraneo ci sarà?Direi di sì, è la nostra punta principale, è davanti e può far salire la squadra. Anche se Damiano, l'altra punta, mi dà più profondità e forza. Sono due giocatori che sembrano uguali, ma in realtà hanno caratteristiche diverse. Deciderò, quindi, se è meglio schierarli insieme o meno. Domani ultimo giorno e sabato mattina rifinitura?No, no. Per me non esiste la rifinitura, per me sono tutti giorni di allenamento. Anche il sabato mattina devono lavorare sulla rapidità e sulle palle ferme. Cosa che non si è verificata finora, per via della pioggia. Perciò?Si lavora a pieno ritmo fino a sabato, anche perchè mercoledì ci sarà il recupero. Non posso insegnare loro tutti i movimenti e le palle da fermi che ho in testa in soli tre giorni. Ritiro sabato sera?

Per loro, non per me…

Più informazioni su