CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La rabbia di Parolini: “Adesso ci restano soltanto i play off”

Più informazioni su

Il tecnico non nasconde la profonda amarezza seguita alla sconfitta di ieri contro la modesta Calangianus. "E' un dato di fatto – spiega – se prima 6 punti si potevano recuperare, ora con 9 è impossibile".

Non è stata assolutamente una gran partita. L'avevamo preparata nel migliore dei modi anche psicologicamente: sembravamo ricaricati, purtroppo, invece, quando scendiamo in campo sembriamo privi di smalto e dimentichiamo ciò che abbiamo fatto in settimana”. Un giudizio lucido, e non potrebbe essere altrimenti, quello di mister Parolini dopo la sconfitta rimediata ieri dal Como in trasferta sarda contro Calangianus (vedi precedenti lanci). “Purtroppo poi, è dall'inizio dell'anno che non facciamo punti quando andiamo in sardegna”. Aggiunge il tecnico che non nasconde rabbia e amarezza.

E' deluso?
Sì, abbastanza, perchè lavorando come abbiamo lavorato in settimana, pensavo francamente di non incappare in un risultato negativo, poi qualcosa di buono l'avremo anche fatto ma….


E' arrabbiato coi ragazzi? Sì, arrabbiato e rammaricato, in una piazza come Como bisogna dare di più e questo loro lo devono capire.

Come andrete avanti da domani? Bisogna vivere alla giornata: arrivare ai palyoff e giocarcela lì. E' un dato di fatto: se prima 6 punti si potevano recuperare, 9 è impossibile oggettivamente. E' giusto pensare ai playoff anche perchè siamo tutti lì e non possiamo sbagliare.

Ha delle richieste particolari: giocatori, un assetto diverso? No, li abbiamo provati tutti gli assetti: li ha provati prima mister Fassettini, li abbiamo provati noi adesso. Purtroppo questa squadra lavora bene fino al giovedì/venerdì, poi al sabato gioca a sprazzi e ciò non può certamente bastare in questa categoria.

Ma cos'è? Sindrome da prestazione? A questo punto sì! Visto che il Como di partite giocate bene, bene, non ne ha fatte tante. Questa è la verità.

Ha parlato coi dirigenti? Col presidente Angiuoni? Sì, ne abbiamo parlato. C'era anche il vicepresidente di Bari con noi, c'era il direttore generale.. ne abbiamo parlato, abbiamo esaminato un po' la partita prima di prendere il volo, ora ne parleranno sicuramente con la squadra.

Sono arrabbiati? Abbastanza, più che arrabbiati delusi.

Ci sono infortuni, casi particolari? No, ieri non si è fatto male nessuno, quindi dovrebbero essere tutti a posto, tranne Maiolo che anche questa settimana lavorerà a parte.

A questo punto domenica prossima occorre contare almeno sul pieno recupero di Lele Terraneo.Sì, Lele è a posto: ha giocato anche mezz'ora ieri.

Come l'ha visto in campo?Bene, bene. Lo avevamo già visto bene nell'amichevole, era giusto che, dopo 15gg di stop, partisse dalla panchina, poi ne abbiamo avuto bisogno, eravamo ancora sullo 0 – 0, volevamo vincere la partita ed è entrato.. poi è andata come è andata.

Più informazioni su